Dark Heresy – Posseduti

 

“Non pretendete di giudicare me o i metodi che scelgo di usare, sciocchi meschini! Voi non potete comprendere la grandezza della missione che ho intrapreso, né le conseguenze del mio fallimento!”

Inquisitore Lichtenstein, dichiarato Traditore Scomunicato nel 988.M41

 

Dark Heresy - DaemonHostNel corso della lunga storia segreta dell’Inquisizione molti si sono dedicati allo studio e al controllo delle entità del Warp per sconfiggere gli Dei Oscuri. Per alcuni questi uomini sono dei luminari, per altri sono degli estremisti, individui pericolosamente prossimi a varcare il limite che li trasformerebbe nel nemico. Questi Inquisitori radicali arrivano perfino a giovarsi dei servigi degli Indemoniati (o “Posseduti”) per perseguire i propri scopi; secondo loro ciò testimonierebbe il proprio successo nel domare le forze del Caos, mentre per altri è la prova decisiva della loro corruzione.

Benché la maggior parte dei comandanti della Guardia Imperiale inorridisca all’idea di schierarsi con queste creature, pochi oserebbero dare voce a perplessità del genere al cospetto di un Inquisitore dell’Ordo Malleus. La maggioranza degli Space Marine, tuttavia, non combatterebbe mai accanto a uno di questi abomini, nemmeno per ordine dell’Inquisizione; è praticamente impossibile trovare un Capitolo leale degli Space Marine disposto a combattere insieme a un demone.

 

“Il fine giustifica i mezzi. Sempre!”

Massima dell’Inquisizione

 

I Posseduti

La creazione di un Posseduto non è appannaggio esclusivo degli Inquisitori Radicali. Esistono molti culti blasfemi i cui perversi ma malignamente capaci leader possiedono le capacità e i mezzi per creare un indemoniato.

Dark Heresy - possedutoPosto di avere la forza di Volontà di perpetrare una simile opera, la più grande difficoltà che si riscontra nella creazione di tali esseri è la costrizione del demone all’interno del corpo dell’ospite umano. Questo passaggio determina il livello effettivo di potere della creatura, e contemporaneamente è il più difficile di tutto il rituale di preparazione. Il potere del Posseduto è determinato dai vincoli che lo trattengono all’interno del corpo ospite. Più il demone sarà vincolato al corpo dell’ospite e meno potrà utilizzare le sue capacità. La maggior parte delle volte i vincoli (chiamati “legami”) sono in numero variabile da uno a tre, e quasi sempre sono visibili sul corpo dell’Indemoniato sotto forma di sigilli o lucchetti. Un posseduto con triplo legame sarà (nei limiti del possibile) “affidabile”, uno con un legame singolo sarà molto meno controllabile dal suo padrone ma allo stesso tempo estremamente più potente.

Il problema parallelo all’imposizione dei legami sul corpo del Posseduto è la mera sopravvivenza del corpo ospite. Creare un indemoniato condanna per sempre l’anima dell’individuo sacrificato, ma solo se il corpo dell’ospite è abbastanza forte da sopravvivere alla vera e propria possessione da parte del Demone. Se il corpo ospite non è abbastanza forte e muore prima che la possessione sia completata, il posseduto non riesce a prendere forma.

Per questo motivo alcuni Inquisitori, prima di completare la loro opera, si preoccupano di rafforzare, fisicamente e spiritualmente, il soggetto scelto per la possessione. Per quanto riguarda il rafforzamento fisico l’operazione conduce sempre a risultati evidenti, su quello “spirituale” non esistono abbastanza dati per formulare una ipotesi certa. E’ ragionevole supporre che il sacrificio di una persona di provata Fede porti ad un risultato superiore alle aspettative a conclusione dell’opera (per l’interesse maggiore suscitato al nemico ultraterreno), ma è solo una supposizione.

Non è forse la Fede nell’Imperatore la miglior difesa contro i nemici ultraterreni dell’Umanità?

 

 

(Ogni riferimento a campagne passate o future di Dark Heresy NON è puramente casuale. La fortuna non esiste!! Esiste solo la FEDE!!)

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *