Post – Play Modena 2017: GdrTales, Tigelle e tanto gioco di ruolo

Un titolo classico per un’avventura che di classico non ha proprio nulla. Il Festival del Gioco si conferma anno dopo anno un appuntamento impossibile da perdere per ogni appassionato del mondo ludico.

Quest’anno siamo arrivati a Modena venerdì sera, ci siamo rimpinzati di tigelle e abbiamo così accumulato l’energia per le due successive giornate di fiera. Due giornate sfruttate quasi completamente, al prezzo di un pasti posticipati e molte corse avanti ed indietro, ma ne è decisamente valsa la pena.

Rientrati nei lidi genovesi nella notte di domenica, ci siamo assopiti stanchi ma felici.

Un’esperienza fantastica, quest’anno come i passati. Assolutamente consigliata, assolutamente da ripetere.

 

Il Festival del Gioco

Il nostro timer personale è già ripartito a contare alla rovescia verso la decima edizione di questo stupendo festival, che in questa nona edizione ha confermato la crescita già mostrata negli anni precedenti!

35mila visitatori, più di 1800 tavoli e più di MILLE giocatori di ruolo solo nell’area demo gdr al centro del padiglione adibito. Solo in quell’area, più di mille persone.

MILLE PERSONE

E solo nell’area demo!! Senza contare tutti quelli che hanno giocato all’esterno dell’area, durante i tornei, con gli autori agli stand o addirittura trascinando un tavolo fuori dal padiglione (*coff coff*cronachedipopulon*coff coff*).

Un successo su tutta la linea, soprattutto contando che nonostante l’aumento dei visitatori ad ogni edizione, la fiera resta sempre perfettamente vivibile. Certo, vi sono momenti e/o zone di calca in determinati punti, ma globalmente lo spazio c’è e si riesce a godere senza alcun problema.

La nostra partecipazione vede anch’essa un aumento di individui, edizione dopo edizione!

Edizione 2013: Lherian

Edizione 2014: Lherian + Dikoleo

Edizione 2015: Lherian + Dikoleo + Orthega + Kim

Edizione 2016: Lherian + Dikoleo + Orthega + Kim + Lirin + Viaggiatore

Edizione 2017: Lherian + Dikoleo + Phoebe + Lirin + Viaggiatore + Momolognomo + Ulfendar

Come è naturale, più il numero di persone aumenta più la “dispersione” si applica a tutte le persone presenti, tutti giustamente interessati a diversi aspetti della fiera.

È una grandissima soddisfazione poter partecipare con gruppi sempre più numerosi e soprattutto portarsi dietro un numero sempre più alto di amici, redattori e personaggi di livello epico (Momolognomo e Ulfendar, parlo con voi) che così coraggiosamente hanno condiviso con noi molti tavoli da gioco e tutte le sfide e le difficoltà ad esse associate.

Più siamo, più ci divertiamo!

E l’anno prossimo saremo ancora di più, potete contarci!

 

Dadi, Manuali, Gadget, Interviste e spese folli

Ovviamente non potevamo tornare privi di novità.

Il mio armadio accoglie solo che volentieri i +9 manuali appena arrivati insieme a adeguati nuovi dadi, e presto contiamo di aggiornarvi su tutti loro!! Abbiamo stoicamente fatto capire ai nostri portafogli chi comanda, e nonostante le banconote uscissero manco il borsello avesse una colite acuta, ne siamo usciti tutti più che soddisfatti!

Prossimamente dettagli specifici all’interno della ludoteca e sui nuovi sistemi di gioco a disposizione per GdrTales!

E cosa dire di epocali extra del livello di una stampa del mitico Vasco?

 

 

Gioco di Ruolo

Una bomba totale, con numerose sessioni di prova e soprattutto con la partecipazione all’EPIC: UNA BOMBA VIVENTE, evento magnifico superbamente organizzato a cui è assolutamente valsa la pena partecipare.

RUOLARE DURO, SEMPRE!

 

Abbiamo partecipato a numerose sessioni dimostrative, e come sempre prossimamente arriveranno articoli dedicati alle singole sessioni di gioco di tutte le partite che abbiamo giocato.

Nota a parte: sono sempre felice di vedere lo spazio / arena dell’Achille Marozzo pronta a far pestare come un fabbro ferraio combattere con armi storiche chiunque fosse interessato a provare. Alcuni di loro hanno anche scritto un gioco di ruolo.

Mazzate violente real life + mazzate violente al tavolo. Un sogno che si avvera.

 

Tigelle

Immancabile tappa ogni volta che si passa per Modena. A differenza degli anni passati, quest’anno non ho avuto altre occasioni salvo appunto il Play per passare in terra modenese e sbafarmi tigelle. Quindi il budget di dadi è stato ridimensionato in favore di una scorpacciata delle suddette meraviglie.

Ahimè, parole dolorose, ma la verità fa sempre male.

A differenza delle tigelle, che invece sono eccezionali. Una coccola per il palato e per l’anima.

 

Ringraziamenti

Ringrazio a nome di tutti i miei redattori e collaboratori presenti alla fiera gli autori, disegnatori, editori, master, giocatori e appassionati che ci hanno accompagnato in questo stupendo weekend ludico.

Menzione speciale allo staff ModenaFiere e a tutti i Master presenti che si sono impegnati per far giocare noi tutti. Senza dimenticare i disegnatori che ci hanno allietato ulteriormente con dediche e disegni su manuali e stampe!

A titolo personale una dedica aggiuntiva a Dikoleo e Phoebe, che non solo per qualche assurdo motivo continuano a sopportarmi e supportarmi durante questi eventi, ma quest’anno entrambi per due giorni di fila!

 

Ehi, e per le recensioni??

Ragazzi, state calmi! Le recensioni arrivano, non preoccupatevi. Abbiamo giocato e acquistato tantissimo, datemi il tempo di organizzare tutto e vedrete che arriverà tutto quanto. E non ci saranno solo i dettagli su tutte le attività della fiera, ma anche tutte le foto imbarazzanti e molti, molti altri aggiornamenti.

A presto ragazzi!

 

Lherian

Potrebbero interessarti anche...

3 Risposte

  1. Lirin ha detto:

    il tavolo abusivo è stata pratica diffusa tra più stand…
    piuttosto, conti di fare un articolo sulla Epic? Non ho potuto partecipare per motivi logistici e sono curiosa 🙂

  1. 24 aprile 2017

    […] Rientrati nei lidi genovesi nella notte di domenica, ci siamo assopiti stanchi ma felici. Un’esperienza fantastica, quest’anno come i passati. Assolutamente consigliata, assolutamente da ripetere. Ecco le nostre impressioni. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *