Il “Kraal” di Kraal – Mondi di Origine ( II )

L’Imperium è vasto, e in questa sua vastità si trovano un’altrettanta vastità di individui, provenienti dai mondi più disparati.
Il “Kraal” di Kraal ritorna brevemente per presentarvi la seconda parte dei Mondi di Origine!

https://i0.wp.com/181.224.130.171/%7Egdrtales/wp-content/uploads/2014/11/wpid-kraal3.jpg

~ MONDI DI ORIGINE ~

La nascita di un Uomo, e di conseguenza la condizione della sua vita, è totalmente in balia dei capricci del Fato, e a nessuno di noi sarà mai dato scegliere altrimenti.

Sono invece le azioni di un Uomo, così come la forza della sua Fede, a dipendere unicamente da egli stesso, e sono esse, e non il retaggio dovuto alla nostra nascita, ciò che verrà giudicato e messo alla prova dall’Imperatore, e purtroppo anche dal nemico, che sia interno, alieno o ultraterreno.

Vi è dopotutto un’enorme differenza fra Eresia e Tradimento.

Ed è proprio per questo motivo che un Accolito dell’Inquisizione avrà si capacità diverse a seconda del suo luogo di nascita, ma esso non sarà determinante per la sua entrata nell’Ordo che lo ha scelto quanto lo sono le sue azioni e la sua Fede.

Detto questo, non si può purtroppo descrivere pianeta per pianeta, altrimenti non vi basterebbe un’intera vita per ricordarvi tutto, e sono quindi costretto a semplificare un po’ e racchiudere i pianeti dell’Imperium in 4 grandi gruppi.
Ecco a voi i restanti due! >:D

  •  MONDI IMPERIALI
http://www.gdrtales.com/wp-content/uploads/2015/08/mondo-di-origine-imperiale.jpgMondi Agricoli, nient’altro che grandi distese di campi coltivati e bestiame il cui unico scopo è produrre cibo per l’Imperium, Mondi Feudali, la cui arretrata società ancora si sorprende per la polvere da sparo, Mondi Stagnanti, dimenticati e quindi condannati all’isolamento a causa di un errore di trascrizione degli Adepti dell’Administratum.

O ancora, Zone di Guerra, pianeti trasformati per necessità in eterni campi di battaglia qualunque fosse il loro scopo originale, Mondi Santuario, controllati o donati all’Ecclesiarchia e quindi casa di fantastici e giganteschi templi e meta di continui e innumerevoli pellegrinaggi, o Mondi Paradiso, benedetti da un clima mite e ricoperti di rigogliosi giardini, dove i fortunati nativi godono di una vita facile e piacevole.

Probabilmente la mia generalizzazione più grande, perchè la vita di un Imperiale varia incredibilmente di pianeta in pianeta.

Tuttavia, anche se estremamente diversi l’uno dall’altro, i Mondi Imperiali sono in realtà accomunati da un’unica variabile: più vicini si trovano alla nostra Sacra Terra, e più importanti, avanzati e meglio governati tendono ad essere.
La legge e l’ordine vengono mantenuti dagli Adeptus Arbites, e la costante presenza dell’Ecclesiarchia ostacola l’insinuarsi della corruzione del Chaos fra la popolazione permettono ad un Imperiale di avere una mente più salda di fronte a tutto ciò che devia dal Culto dell’Imperatore, consci della superiorità dell’Uomo su ogni altra razza.

Inoltre le continue preghiere e meditazioni su vita e morte dei Santi benedetti dall’Imperatore concedono agli abitanti dei Mondi Imperiali una maggior conoscenza della totalità dell’Imperium, nonché un livello di istruzione di base decisamente superiore rispetto agli altri pianeti.

Questo ambiente sicuro e lontano da tutto ciò che può non segue fedelmente il Culto rende un Imperiale guardingo e sospettoso di ogni conoscenza non approvata dall’Ecclesiarchia: ciò è letteralmente una “beata ignoranza”, perchè in questo modo le menti deboli vengono protette dall’influsso tentatore del Chaos, ma la formae mentis che ne deriva può alle volte rivelarsi un ostacolo per un Accolito, il quale ha spesso bisogno di attingere a conoscenze fuori dal comune per affrontare efficacemente il suo nemico.

  • NATI NEL VUOTO

http://www.gdrtales.com/wp-content/uploads/2015/08/mondo-di-origine-nato-nel-vuoto.jpgRelitti Spaziali, enormi carcasse di Navi distrutte da un grave incidente o perse in battaglia, che viaggiano incontrollabili nello spazio e al cui interno non è detto vi siano solo i sopravvissuti, Stazioni Orbitali, antichi satelliti che orbitano intorno pianeti e lune dove gli abitanti eseguono fino allo sfinimento le stesse identiche operazioni di amministrazione e manutenzione, Navi Trasporto, vecchie navi commerciali che da secoli e secoli viaggiano su rotte prestabilite portando ogni tipo di carico, da generi di prima necessità a beni di lusso dal valore inestimabile, da un pianeta all’altro, Navi da Guerra, continuamente scosse dai colpi delle batterie e governate da uno stretto pugno di ferro e una rigida formalità.
Ed infine i misteriosi Rogue Traders, navi che non obbediscono a nessuna autorità se non ai desideri del Mercante-Corsaro che le comanda, spesso coinvolte in esplorazioni e conflitti al limitare o addirittura all’esterno dei confini dell’Imperium con ogni tipo di forze e nazioni aliene, queste sono le case dei Nati nel Vuoto.

Nati nell’oscurità dello spazio aperto, i Nati nel Vuoto vengono spesso considerati portatori di sfortuna, perchè in qualche modo sfiorati dall’influenza  del Warp.
E nonostante ciò sia esagerato, questa credenza non sembra tuttavia essere completamente errata, perchè anche chi di loro nato senza doti psioniche è spesso involontariamente in grado di manifestare un’innaturale fortuna.

I loro modi di fare particolari, derivati da peculiari tradizioni di Vascello o da traumi accumulati nei ripetuti viaggi Warp, uniti alla generale sfiducia verso chiunque non sia nato con “i piedi per terra” a causa dell’intrinseca pericolosità del Warp, fanno in modo che essi vengano spesso allontanati dalla maggior parte degli individui, e alle volte persino accusati di ogni problema che si presenta nei loro dintorni, comportamenti che non fanno altro che acuire il muro che spesso viene a crearsi fra chi è Nato nel Vuoto e chi no.

Tuttavia la loro nascita non è solo causa di astio, ma anche un prezioso vantaggio: i Nati del Vuoto memorizzano perfettamente la conformazione del loro Vascello o Stazione natii, ed abituati ai ripetitivi schemi di stanze e corridoi, sono in grado di orientarsi anche in altre strutture simili, e possiedono rudimenti in navigazione e pilotaggio spaziale.

Inoltre i movimenti di una Nave Spaziale sono per loro perfettamente naturali, rendendo nausea da vuoto e le difficoltà di movimento dovute all’assenza di gravità solamente un lontano e nostalgico ricordo d’infanzia.

https://gdrtales.files.wordpress.com/2011/05/imperium.jpg?w=202&h=104&resize=202%2C104

E così termina lo speciale dedicato ai Mondi di Origine.
Un saluto più fresco dell’altro giorno (perchè oggi fa DECISAMENTE  più fresco, sia lodato l’Imperatore!), e alla prossima, gentaglia!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *