Martelli da Guerra: giocare a Warhammer Fantasy Roleplay dalla prima alla terza edizione

Avevamo anticipato in una foto su un passato articolo della venuta di questo manuale. Che, nonostante sia da diverso tempo nelle amorevoli braccia della redazione, da oggi entra a far parte ufficialmente sia dei sistemi di gioco che della pagina della Ludoteca.

Con il tomo (tomo davvero, 360 pagine!) di “Martelli da Guerra” la redazione è ufficialmente in possesso di tutte le tre edizioni del gioco di ruolo ambientato nell’universo di Warhammer fantasy.

 

Martelli da Guerra, la prima edizione

 

Warhammer fantasy GDR, la seconda edizione.

Warhammer Fantasy GDR

 

Warhammer fantasy roleplay, terza edizione.

 

L’amore per le terre del Vecchio Mondo e di tutto l’universo di Warhammer Fantasy risale agli antichi tempi in cui fui appassionato e esaltato giocatore del wargame tridimensionale (alias gioco di miniature (alias soldatini)). Da molto tempo ho abbandonato il gioco da tavolo in quanto tale (la necessità di costose miniature è purtroppo un problema non indifferente), ma resto un accanito fan e sostenitore dell’ambientazione, del mondo e dell’universo che la GW ha creato.

 

Se non avete mai provato questo gioco, fatelo. Fidatevi, ne vale assolutamente la pena. 😉

 

P.s. la ludoteca della redazione è sempre più grande. Prossimamente avremo bisogno di un armadio nuovo, questo è poco ma sicuro. 😆

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. ursha ha detto:

    L’unverso GW è estremamente bello, a mio parere anche in virtù del fatto che punta più sul coflitto fra ordine e disordine che non tanto fra bene e male, per cui ad esempio per salvaguardardare il valori dell’impero alla fine qualsiasi metodo è accettabile purchè cosiderato lecito.

    Personalmente sono un appassionato della secoda versione del regolamento, nella quale ho dato alla luce a dei PG di sconfinata nefandezza.

    • lherian ha detto:

      La seconda edizione per adesso è quella che ho giocato di più, personalmente la trovo più convincente della terza (ma della prima non è ancora detto, vedremo cosa accadrà dopo la prima sessione di “Martelli da Guerra”).

      E condivido pienamente a proposito della bellezza dell’universo Games Workshop. 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *