GURPS: Avengers? Bitch, please.

Una persona normale, in 48 ore infrasettimanali (mercoledì-giovedì), cosa fa? Lavora, mangia, dorme, forse si svaga un po’. Magari qualcosa di più, magari qualcosa di meno, ma quasi sicuramente questo. Ma NON loro. Loro sono diversi, troppo al di sopra dell’uomo comune per essere considerati completamente umani. Tutti per motivi diversi, tutti con capacità diverse.

New York

New York

New York

TRE Personaggi GURPS da 750 pt supereroici.

Agenzie parzialmente governative per fornire supporto logistico, organizzativo e copertura. Alcune di esse decenti, altre meno, ma comunque presenti e sempre attive al meglio delle loro capacità.

INFINITE possibilità.

Onore, Giustizia, Patriottismo, difesa a spada tratta della Libertà! La LIBERTÀ, forse il più alto tra tutti i principi del Popolo Americano! E in fondo a chi non farebbe piacere la Gloria che seguirebbe l’aver difeso il proprio popolo e l’intero pianeta dalla minaccia del MALE?

  …

MA VAFFANCULO!

SESSO SELVAGGIO, ROMPERE IL CAZZO FINO A MARTE e TESTATE ATOMICHE, ecco gli elementi di una grande partita supereroica!

48 ore quasi non-stop, comprendenti:

– Ben otto scopate, dalla sveltina nello sgabuzzino di un anonimo Apple Store fino all’epica cavalcata su di un jet privato per ri-entrare nel “Mile High Club”.

– BLOCCO alle attività psioniche in un raggio approssimativo di un MILIARDO di chilometri. Un MILIARDO! Perché fermarsi a rompere il cazzo da Brooklyn a Manhattan se posso arrivare fin oltre MARTE? E annettiamoci anche un collasso della Rete-PSI di Controllo anti-terrorismo su suolo americano.

– Una BOMBA NUCLEARE sul CANADA! Perché diciamolo che quei canadesi del cazzo non sono mai piaciuti a nessuno. Ah già, il bersaglio erano proprio i personaggi (uno di essi almeno).

Serata da record: Se non è un record convincere OBAMA in meno di 48 ore che la cosa migliore da fare con te è BOMBARDARTI ATOMICAMENTE…

Questo è l’inizio di una grande saga di super-eroi. Perché si, contro ogni speranza del Presidente, l’Atomica non è riuscita ad ucciderli. Sono feriti, stanchi, ma abbastanza al sicuro. E ANCORA VIVI.   Avengers? Bitch, please.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 20 aprile 2017

    […] e Master con l’idea della “quarta parete”. Ricordate la campagna di “GURPS: Avengers? Bitch, please“? Ecco, parlo di quello. Se ne è parlato tanto, e a lungo! Oltretutto diciamolo, non è […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *