Lezioni di Magia IV

Ben ritrovati, cari i miei apprendisti, con questa nuova Lezione di Magia!

Oggi ci addentreremo un po’ più nel dettaglio della classificazione dei Maghi del Fuoco, ed in particolare vedremo il rituale di passaggio da Maghi di IV livello a Maghi di III livello.

Come ormai tutti dovreste sapere, coloro che non hanno abbracciato la Verità e che non hanno compreso appieno la superiorità del Fuoco su tutte le altre cose, sono classificati come Maghi di IV livello, mentre coloro che utilizzano gli incantesimi della scuola del Fuoco con coscienza di ciò che stanno facendo e della sacralità di questa arte, sono denominati Maghi di III livello. Questo primo gradino è fondamentale per dei futuri e affermati Maghi del Fuoco; come ho spiegato nello scorso articolo riguardante la battaglia, non importa chi siate o che livello gerarchico ricopriate nel mondo o  in quella ridicola istituzione chiamata Gilda della Magia, se non avrete compreso veramente il Fuoco, qualsiasi Mago di III, degno di essere chiamato con questo nome, avrà ragione di voi!

Proprio perché questo passaggio è così carico di significato, esso deve essere suggellato da una cerimonia, un rituale, chiamato Il Battesimo del Fuoco.

Sino ad ora soltanto una persona ha avuto l’onore di ricevere il battesimo, dalle mie stesse mani, il suo nome è Jafar. Proprio così, quel saccente mezz’elfo dalla memoria perfetta è stato il primo essere ad essere ufficialmente elevato al rango di Mago di III livello. E gli effetti si sono subito visti! tanto che dopo tutti i cataclismi che hanno scosso questo mondo, dopo tutti i demoni che abbiamo affrontato e dopo Lui, quel mezz’elfo seghino è ancora vivo! Chi l’avrebbe mai detto…ma è proprio qui che sta la potenza del Fuoco. Il Fuoco ha cominciato a bruciare vivamente dentro quell’essere e l’ha protetto da tutte le avversità.

Ma addentriamoci ora nel rituale, tornando proprio alla notte in cui Jafar divenne un Vero Mago, in modo che anche voi, un giorno, possiate forse avere l’onore di parteciparvi o di celebrarlo…

 

[…]

 

Era una calda notte d’estate, e avevo passato tutto il giorno a preparare la cerimonia per il passaggio a Mago di III livello sotto il sole cocente. Avevo usato molta energia magica ed ero particolarmente stanco.

Ero felice.

Finalmente qualcuno aveva deciso di abbracciare le mie stesse convinzioni ed il mio credo! Finalmente qualcuno aveva visto la Luce!

Sinceramente non mi aspettavo di certo che la prima persona sarebbe stata Jafar, ed ero anche un po’ preoccupato; non ero sicuro che avesse compreso appieno la portata dell’evento e che fosse veramente convinto di ciò che stava per fare. Ma ormai tutto era pronto, non si poteva indugiare.

Poco fuori dal villaggio avevo preparato un cerchio di piccoli fuochi nel cui centro vi era un grande Fuoco (ok, ok forse era un Enorme Fuoco), ed al tramonto il mezz’elfo si presentò, accompagnato da mio fratello e dagli altri nostri compagni. Lo fissai in silenzio, e lo invitai ad entrare. Lui non disse una parola e avanzò all’interno del cerchio sacro. Io mi posi alle sue spalle, e feci scorrere l’energia magica dentro di me, prendendo il controllo delle fiamme del grande Fuoco.

Il grande Fuoco si trasformò in una porta ardente di 3 metri d’altezza, ed io mi rivolsi al mezz’elfo in questi termini:

Io, Magister Asterion Stark, Mago del Fuoco di III livello e Custode del Fuoco Primordiale, ho condotto te, Profano, davanti al Fuoco Sacro, affinché tu possa dimostrare di aver compreso la Verità ed essere dunque elevato a Mago di III livello, essendo così degno di conoscere gli incantesimi della scuola del Fuoco.

Hai tu, Profano, compreso la Verità?

L’hai tu abbracciata in tutte le sue forme?

Giuri tu di difenderla da tutti coloro che la minacciano?

Giuri tu di onorare il Fuoco in quanto origine dell’Universo e della Vita in tutte le sue forme?

Jafar rispose affermativamente a tutte le domande, senza esitare.

 

Se ciò che affermi corrisponde al Vero, Profano, allora tu sei degno di varcare il Portale del Fuoco Sacro ed essere elevato a Mago di III livello. Le Fiamme non ti bruceranno perché tu ormai sarai protetto dalla Verità.

Ma se nelle tue parole si nasconde la menzogna, se non hai compreso la Verità, e se il tuo cuore e la tua mente si sono chiusi ad essa, allora le Fiamme divoreranno il tuo corpo, liberando le Fiamme Vitali che hai insultato e riportandole alla purezza del Fuoco Primordiale.

Sii cosciente di ciò, Profano, e se sei convinto di ciò che hai detto, allora varca la porta!

 

Jafar fece un passo.

Il Fuoco del portale cominciò a bruciare più intensamente.

Fece un altro passo.

Il Portale avvampò, mostrando tutta la potenza e l’intensità delle Fiamme.

Fece l’ultimo passo, senza esitare, trovandosi esattamente sotto l’arcata.

Le Fiamme collassarono su di lui, ed un turbine di Fuoco lo avvolse.

Per pochi, lunghissimi istanti, non si vide nulla, se non Fuoco e Fiamme. Poi, un’ombra emerse dal turbine: Jafar, incolume, ci guardava sorridendo. Il Fuoco non lo aveva bruciato. Era un Vero Mago del Fuoco.

Profano, tu hai attraversato il Fuoco Sacro senza timore, dimostrando la tua convinzione nella Verità, e per questo le Fiamme non ti hanno lambito. Io, Magister Asterion Stark, Mago del Fuoco di III livello e Custode del Fuoco Primordiale, sono stato testimone di ciò e dunque ti elevo al rango di Mago del Fuoco di III livello.

 

[…]

 

Questa è la storia di Jafar, e di come egli divenne un Vero Mago del Fuoco.

Possa la Verità giungere veloce alle Fiamme Vitali di tutti i Maghi.

Asterion Stark ritratto (3) - ritaglio

Asterion Stark, Mago del Fuoco di III livello

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *