La mano del destino

Aiutami… Raffaele… ti pre- GAAAAAH!!

MICHELE!!

MERDA L’HA PRESO. MERDAMERDAMERDA.

E’ GIRATO. E’ IL MOMENTO. COLPISCI. NON IMPORTA DOVE. COLPISCI!!

SI! GRAZIE DIO GRAZIEGRAZIEGRAZIE.

Oh. Si trascina con le braccia. MERDA.

GIRATI. COR-

Fratello Davide? Fratello Mauro? Fratello Riccardo?

Oddio. OH PORCA TROIA SI SONO RIALZATI. STRADA BLOCCATA.

Sono morto. Fottutamente morto.

Il Bagatto

 

NO! A DESTRA. CASA. INTEGRA. CORRI. ENTRA. SBARRA L’ENTRATA. STANZE. FINESTRE. CONTROLLA.

Stanze vuote. Finestre sbarrate. Ok. Tu sei dentro. Loro sono fuori.

Smetti di tremare. Smetti di piangere. Datti un contegno. Respira. Respira.

uuuuff… ahhh

Di nuovo.

uuuuff… ahhh

Si, profondo.

uuuuuuuff… aaaahhh

uuuuuuuff… aaaahhh

Tremo ancora, ma non importa. Va meglio.

Ora ragiona. Pensa.

Perché ti sei chiuso dentro la casa? Stupido. Sei uno stupido.

Pensavi fosse un’idea intelligente eh? E invece sei morto. Ci vorrà solo più tempo.

E’ finita.

No non lo è. Calma, calma. Respira. Non è il momento. Pensa. PENSA.

Provviste. Cerca.

Niente. Niente di niente. Ovvio. Come potevi pensare che fosse rimasto qualcosa da mangiare o bere? Stupido.

Ok. Tranquillo. Va tutto bene. Tutto bene.
Merda. Col CAZZO che va tutto bene!

Senti come sbattono sulle pareti dell’edificio!

Se esci, sei morto. Non puoi affrontare tutti i tuoi Fratelli da solo. E nemmeno parliamo di QUELLA COSA.

Quel Morto ci aspettava, cazzo.

Non esistono Morti intelligenti eh!?
STRONZATE!

Sono pronto a scommettere la mia investitura a Templare che il Morto che sta sbattendo contro le sbarre della finestra a cui sono vicino è lo stesso che ci ha teso quell’agguato.
CI HA TESO UN AGGUATO!!
E chi è stato il primo a cadere? Fratello Davide, Templare Adepto e nostro supervisore.
Il meglio equipaggiato e più competente fra noi.

Che cazzo di fottuta COINCIDENZA, eh?

Che questo mondo di merda vada a farsi FOTTERE! Lui e il papa con la sua bolla papale!!

Basta. Smettila. Arrabbiarsi non serve. Calma. Respira.

Ok. Cosa puoi fare? Cosa puoi fare, cosa puoi fare…

Resisti. Aspetta. Quando non tornerete verranno a cercarvi!

Abbiamo impiegato tre giorni a raggiungere questo villaggio. Se l’Ordine mandasse i soccorsi il giorno successivo a quello del nostro previsto ritorno, come minimo arriverebbero fra sette, ed io ho provviste per altri tre giorni.
Forse… se razionassi quello che mi rimane…

ha…hahah...”

Guardati. Fai ridere. Sai benissimo che è comunque un’ipotesi irrealistica. La Diocesi di Genova è piccola, siamo in pochi. Troppo pochi. Non è semplicemente possibile che per qualche coincidenza ci siano abbastanza persone da mandare in una missione di soccorso quando quattro Templari Erranti e un Templare Adepto non hanno fatto ritorno.

In ogni caso, ho visto della carta. Perfetto, se trovo qualcosa con cui scrivere, posso lasciare per iscritto quello che ci è successo. Forse qualcuno lo troverà. Una speranza vana, ma pur sempre una speranza.

Strano. Ho smesso di tremare. Sembra quasi che non abbia più senso avere paura adesso.

Dio.

Esisti?

Ti prego, Dio, rispondimi. E’ qui che morirò?

Le Stelle

Raffaele fu svegliato dal ritmico suono di colpi di fucile.

Il tremore tornò. Anche le lacrime.

 

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 21 aprile 2014

    […] (continua sul sito originale) […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *