Kult: “Il Crollo della Cattedrale”

 

“Ma tu hai sentito la storia di quei ragazzini?”

“Tsk… Che sfigati.”

“Veramente… Giochi di ruolo. Che roba da Nerd!”

“Io lo ho sempre detto che erano un branco di sfigati”

“Che fine però, poveracci…”

 

[…]

 

“Davvero quattro dei nostri compagni hanno pensato che l’università fosse invasa da … da che cosa hanno pensato fossimo invasi quei pazzi?”

“Credo fantasmi di lupi mannari… o solo fantasmi. O lupi mannari. Non ho capito bene.”

“Lupi Mannari… O sono pazzi o erano strafatti.”

“La ragazza era una laureanda in matematica, lo sai vero? MAGISTRALE oltretutto. Non le erano bastati i primi tre anni!!”

“ODDIO… Allora erano davvero PAZZI. Ah ah ah!”

“Per fare matematica? Poco ma sicuro! Ah ah ah!”

 

[…]

 

“Devi credermi, non sono pazzo. Li conosco, gioco di ruolo con loro da tempo, e ci siamo sempre divertiti. Dai cazzo, avevamo anche una campagna con alcuni di loro!! Io giocavo addirittura in DUE campagne con loro!! Ci divertivamo, tutto qui! Ma divertirsi in maniera normale, non così! No no no no, non abbiamo fumato, che cazzo dici?? BEVUTO? Ma se il Master è astemio e noi beviamo solo bibite quando giochiamo! No no, ti dico che eravamo perfettamente normali! Ti giuro che eravamo normali! Non so cosa diavolo sia successo quella sera, veramente non lo so! FESTA? Anche tu come i giornalisti a parlare di feste?? Stavamo giocando di ruolo! CAZZO STAVAMO SOLO GIOCANDO DI RUOLO!!”

 

[…]

 

Il Secolo XIX

FESTA STUDENTESCA FINISCE IN TRAGEDIA

Degli studenti dell’Università di Genova iscritti alla facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali sono stati ricoverati d’urgenza nella notte tra venerdì 25 e sabato 26 ottobre. Una strana festa, probabilmente un rito di passaggio per qualche sorta di gruppo goliardico comprendente alcool e stupefacenti, è degenerata quando quattro studenti, tre maschi e una femmina, hanno perso il controllo a causa delle sostanze assunte nella serata. I quattro sono attualmente ricoverati all’ospedale San Martino.

 

[…]

 

Il Corriere della Sera

OSPEDALE DI GENOVA SOTTO INCHIESTA

Situazione ai limiti dell’assurdo nell’ospedale “San Martino” di Genova. Quattro studenti universitari ricoverati in seguito ad crollo psicofisico dopo una festa tra universitari, sono scomparsi dall’ospedale in cui erano tenuti sotto osservazione. I familiari hanno sporto denuncia, le forze dell’ordine sono nel caos. Fonti interne all’ospedale confermano che i quattro studenti siano effettivamente “scomparsi” tre giorni dopo il loro ricovero, svanendo apparentemente nel nulla.

 

 

 

 

Quale immensa sfortuna che fossero in quattro… Il quadrato è un simbolo elementale, aristotelico, troppo vincolato all’illusione e al Velo per poter consentire una visione piena della realtà… Indubbiamente comunque erano persone con un grandissimo potenziale, altrimenti non avrebbero causato quello che è accaduto durante la loro … “sessione”? La chiamavano così, mi pare.

Certo, se fossero stati in tre, invece che in quattro…

 

 

 

 

 

 

 

Titolo: Il Crollo della Cattedrale

Descrizione: avventura non ufficiale per “Kult: Oltre il Velo”  ambientata a Genova tra gli ultimi mesi del 2013 e l’inizio del 2014.  Avventura per 2-3 giocatori.

Stato: in fase di preparazione

 

 

Potrebbero interessarti anche...

6 Risposte

  1. dikoleo ha detto:

    Cavoli … allora stuzzichi ! lo fai apposta !? lo sai che abbiamo la “Ruolina” bassa di questi tempi !

  2. Orthega ha detto:

    Ricordate sempre che se avete bisogno di un giocatore per provare qualcosa, sono assolutamente interessato e completamente disponibile! XD

  3. Felidius ha detto:

    Ma l’avventura è scaricabile?

  4. Felidius ha detto:

    L’avventura è scaricabile?

    • lherian ha detto:

      Ciao!
      No, attualmente no. L’avventura di per se è pronta, ma non è stata più giocata. I temi erano probabilmente “troppo oltre” per un’avventura, e la storia non è stata portata avanti.

      Suppongo tu conosca Kult quindi non ci girerò intorno: non parliamo solo di un gioco dell’orrore, è un gioco che sonda e sviluppa contesti e trame che in molte altre occasioni sarebbero reputate depravate e perverse. Chiaramente si tratta solo di un gioco, e ringrazio gli autori si Sine Requie per le loro bellissime note di inizio manuale (le puoi leggere qui se non conosci il gioco https://gdrtales.com/2012/07/10/sine-requie-nota-degli-autori/ ) che si applicano perfettamente anche a questo gioco e come questo a molti altri. Alcuni non si sono sentiti a loro agio, e non abbiamo proseguito.

      Detto ciò, non sei la prima persona che ce lo chiede, e a questo proposito (se avrai ancora un poco di pazienza) come ho detto agli altri ti chiedo di aspettare ancora la fino a dopo Lucca C&G.
      Poi qualcosa uscirà. 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *