Urban Heroes: Introduzione & Frate Alfonso (versione completa)

 

La giornata di oggi è iniziata con una sorpresa veramente incredibile!

Ma andiamo con ordine.

 

INTRODUZIONE

Come si era compreso da alcuni passati articoli (partendo dal breve resoconto del Play Modena) uno dei Giochi di Ruolo che più recentemente si è aggiunto alla mia collezione (descritta nella pagina dei Manuali) è Urban Heroes, creazione totalmente italiana di Alessandro Rivaroli e Matteo Botti.
(sito ufficiale: www.urbanheroes.it)

Questo gioco ha un’ambientazione contemporanea post-apocalittica, successiva ad una grave esplosione verificatasi nel 2008 a Ginevra. Senza troppo spoiler, diciamo comunque che non dobbiamo aspettarci un mondo cosparso di macerie dove i sopravvissuti lottano per la vita minuto dopo minuto.

La base dell’ambientazione è la comparsa, in ogni strato della popolazione e della società, dei cosiddetti H.E.R.O.es (Human Enhanced by Radioactive Operations). E ora, alla fine del 2012, dopo più di quattro anni, di cose ne sono successe molte. Gli H.E.R.O.es possono essere odiati, amati, invidiati, temuti, molto raramente ignorati. Le differenze variano non solo da paese a paese (secondo le rispettive leggi) ma anche da zona a zona, da persona a persona.

L’ambientazione è particolare e molto stimolante, gli anni dal 2008 in avanti si sono susseguiti nell’ambientazione parallelamente a quelli reali, con ovviamente la presenza degli H.E.R.O.es! Un ottimo esempio di questo è, relativamente agli Stati Uniti d’America, la presentazione del primo gruppo di “eroi” alle masse da parte del Presidente Barack Obama.

Oltre all’ambientazione, punto altrettanto interessante del gioco sono le meccaniche, sia da un aspetto più tecnico (il sistema di regole) che da un aspetto più interpretativo (i personaggi). Per quanto possa sembrare poco coerente, il sistema è realistico. Un personaggio può avere molti potenti poteri, ma se tra questi non compare (ad esempio) l’invulnerabilità, una pallottola in fronte lo ammazza esattamente come un uomo mortale.

 

 

Frate Alfonso

Non ho ancora avuto modo di giocare una partita di Urban Heroes (nonostante ne abbia preparata una e possieda anche quella introduttiva fornita dagli autori, n.d.r.) ma in attesa del momento propizio ho preparato un personaggio, Frate Alfonso, pubblicandone in queste pagine Background e scheda.

Ieri è comparso un Tweet sull’omonimo social network, avvisando dell’imminente pubblicazione del primo disegno di un H.E.R.O.es dei giocatori, e cioè proprio di Frate Alfonso! E così è stato!! Immaginate la mia sorpresa nel vedere che il mio personaggio era stato non solo disegnato, ma anche pubblicato sul sito ufficiale del gioco come primo personaggio dei fan!

Grato e stupefatto, ai miei ringraziamenti gli autori risposero: “naaaa, niente di che, ci piace coccolare chi ci ha dato fiducia :)”.

Impagabile. Veramente impagabile.

E quindi, ecco la versione completa di Frate Alfonso, personaggio per Urban Heroes di livello 1.

 

Sono sinceramente molto grato per il disegno del personaggio, che oltre ad essere praticamente identico a come lo avevo immaginato e a come avevo cercato di descriverlo, mostra anche un punto molto importante della sua vita: la foto di suo fratello maggiore, in coma irreversibile da quattro anni. Non so quante volte lo abbia già detto, ma lo ripeto ancora: sono veramente grato di aver ricevuto un disegno così bello. Vedere il ritratto di Frate Alfonso mi ha lasciato molto emozionato, perché ha richiamato tutti i punti su cui la sua storia è stata costruita. Una storia per ora non ancora sviluppata in una partita, ma che spero abbia la possibilità di esprimersi presto.

 

Un vivo e sentito grazie agli autori per questa bellissima opportunità, nello specifico ad Alessandro per il disegno e a Matteo per le folli discussioni ruolistiche. 😉

A presto ragazzi, e ancora grazie!

 

Arturo

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *