Interviste ai personaggi XVII

 

Buongiorno, e grazie di aver- ma cosa sta facendo??

Ti ho appena spruzzato con autentica acquasanta delle fonti sacre e benedette dai mille ed uno chierici del bene! Se fossi stato un non-morto camuffato ti avrei smascherato. E ucciso.

… Aha. Capisco. E lei quindi “uccide” i non morti? Ma non sono… … già morti?

CERTO, è per quello che è così difficile ucciderli DI NUOVO!!

Ah, ecco… Comunque, dicevo, grazie di aver concesso questa intervista. Vuole presentarsi ai lettori?

Assolutamente, ma sicuramente mi conosceranno già. Sono Joseph, il più grande cacciatore di non-morti esistente al mondo!

Sa che ricorre oggi il secondo anniversario della sua prima apparizione su queste pagine? (n.d.r. Link alla prima apparizione del personaggio)

Ma davvero? DUE anni???? e non mi avete più chiamato da allora?? siete stati ricattati da un non-morto, è così?? Oppure da un LICH!! Oppure dai non-morti evocati da un Lich! Oppure il Lich ha rianimato dei necromanti senzienti che hanno evocato dei morti che vi hanno ricattato! OH SANTA BALESTRA PORTATRICE DI MISERICORDIA, ho capito!!! Il Re dei Lich ha generato un figlio non-morto il cui Lich di compagnia ha evocato dei necromanti temporanei di svago il cui svago fu evocare non morti permanenti senzienti che alla morte dei loro evocatori temporanei impazzirono ed evocarono orde di non-morti intelligenti al comando di non-morti che vi hanno ricattato impedendovi di richiamarmi!! MA E’ TERRIBILE!!

… Hem… Che ha detto?

E come avete fatto a farcela???

… a fare… che cosa? Mi scusi, ma non la segu-

HO CAPITO!

???

Non vi siete difesi, siete stati distrutti, e siete stati rifondati da poco. E quindi, per prima cosa, mi avete richiamato. Così ora vi posso difendere. BRAVI, avete scelto la persona giusta. Lavoro gratis.

… Si, esatto. Grazie.

Ma si figuri, lo faccio per i non-morti, che non meritano di vivere!

…  … D’accordo. Dicevamo, lei è quindi un cacciatore di non-morti, ci vuole spiegare esattamente in cosa consiste il suo lavoro e perché, ad esempio, un esperto come lei sarebbe da preferire ad un esorcista o ad un chierico?

OVVIO che io sia preferibile. E per il motivo più semplice del mondo, perché io sono il MIGLIORE. Per quanto riguarda il mio lavoro, l’idea basilare è semplice: uccidere i non-morti. Passare da questa semplice verità assoluta all’azione non è così facile, ma grazie al mio grande addestramento e al mio equipaggiamento riesco sempre a superare ogni sfida. L’equipaggiamento del vero cacciatore di morti consiste in poche ma essenziali cose: balestra e spada per i combattimenti (i non-morti temono spade e balestre), essere furtivi (i non-morti hanno le orecchie acute), avere conoscenze teologiche (perché molti necromanti sono chierici e bisogna sapere come ucciderli), avere conoscenze sui non-morti (i non-morti attaccano sempre all’alba) e soprattutto una VOLONTA’ INVIOLABILE. Bisogna avere coraggio da vendere, altroché, perché quelle bestie possono farti vedere cose inimmaginabili. Ho visto cose che voi non-cacciatori di non-morti non potreste immaginarvi.

Eppure il suo è un lavoro difficile. Cosa la ha spinta in questa direzione?

LA SETE DI SANGUE ZOMBIE.

… Cosa?

E’ una vocazione!! quando una persona si rende conto di avere una vocazione, dovrebbe seguirla!! La mia era uccidere i non-morti, e ne ho fatto il mio mestiere, diventando un cacciatore di non-morti, e non uno qualsiasi, ma il MIGLIORE! Quello che ho fatto io dovrebbero farlo tutti, seguendo i loro desideri e LOTTANDO per realizzarli!

… Sa che da lei non mi sarei mai aspettato una risposta del genere?

Non ne capisco il motivo. Sono pur sempre un uomo VIVO, io. No?

Assolutamente vero. Grazie per questa intervista.

A Voi. E non preoccupatevi del vostro problema di non-morti. ADESSO ci sono IO con voi.

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *