D&D – Fatality

Il ladro si era preparato per colpire alle spalle, sfruttando la copertura della struttura di pietra. Il guerriero caricò frontalmente, mentre il monaco copriva il fianco. Indubbiamente più volte i piani preparati dal gruppo non venivano seguiti nell’evolversi della strategia, ma quella volta, incredibilmente, si. E il risultato si vide! Il mago e il suo diavolo caddero velocemente, in seguito alla manovra perfettamente coordinata.

Ma lo scontro non era terminato.

Dalla cappella uscirono velocemente fuori due uomini, armati ed equipaggiati, che si buttano addosso al guerriero e al ladro. Mentre Vaan ingaggiò senza problemi il duello con il suo nuovo avversario, Vassily (con ancora l’arco lungo in mano, avendo appena colpito il mago avversario alle spalle) si vide per l’ennesima volta passare tutta la vita davanti all’occhio. La situazione era nuovamente molto pericolosa.

Hares, visto il compagno in difficoltà, si fiondò alle spalle dell’avversario di Vassily e lo colpì con un poderoso pugno stordente. Il combattente, colto completamente alla sprovvista, subì in pieno l’effetto del colpo, restando stordito e ondeggiante di fronte al ladro…

 


(Vassily e Hares, al tavolo da gioco, si scambiano un rapido sguardo d’intesa)

H & Vas: FINISH HIM!

Un tiro preciso di arco lungo da un metro scarso di distanza ad un avversario stordito. La freccia andò a segno, staccando la testa al povero combattente, che morì sul colpo. L’impatto è stato talmente brutale da sbattere all’indietro il corpo del combattente, ma essendo l’intera pressione del colpo esercitata sul cranio, il collo si spaccò verso l’esterno all’altezza delle vertebre cervicali. Lo schizzo di sangue, grazie al movimento di caduta all’indietro del corpo morto, disegnò in aria un bellissimo arco scarlatto.

 

 

Hares, grazie mille! A parte per l’epica combo, soprattutto per aver evitato che quel tipo mi aprisse la testa a suon di mazzate! Comunque, questa combinazione di colpi merita di essere indagata a fondo. Potrebbe tornarci utile in altre occasioni… Meglio essere pronti, no? Comunque, in primis, ancora GRAZIE! Non ne posso più di vedermi passare tutta la vita davanti all’occhio. Insomma, so di essere bellissimo, ma alla quarta volta che succede rivedere sempre tutto diventa un po’ ripetitivo! Quindi, grazie! ^_-

– Vassily

 

 

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *