La Compagnia di Westfall, attendendo il nuovo viaggio

Ratchet

La città di Ratchet sorge sulla costa orientale delle Barrens, le “Terre Desolate”, al termine della strada est che esce da Crossroads, il più grande insediamento orda della regione. Ma, a differenza delle altre città della regione, Ratchet è di per se un agglomerato urbano neutrale, gestito dai goblin, in cui ogni essere vivente dotato di portafoglio è ben accetto come ospite… per tutti gli altri, il transito attraverso le loro strade è comunque gratuito. Ma solo quello. Che questa città sia controllata dai goblin è palese, vi sono vastissime offerte per quasi ogni gusto, e ovviamente tutte a pagamento. Il marchio “goblin” si nota in particolar modo nelle monete che circolano, quasi esclusivamente d’oro (sappiamo che i goblin disprezzano le monete di altri materiali), dal reparto di ingegneria della città (guidato dallo stesso Goblin a capo della città!), e nei tipici canoni “estetici” delle costruzioni.

Insomma, un posto simpatico.

Soprattutto, teniamo conto che ci si arriva in nave da Booty Bay! 😉

 

 

[…]

 

Dal diario di Phar, in vista di Ratchet

 

Questo lungo viaggio in mare mi ha dato molto da pensare.

Molto più di quanto credessi in origine.

Penso al passato, e divento quasi nostalgico. Anzi, sicuramente nostalgico. Non che adesso mi lamenti, ci mancherebbe altro, ma non posso fare a meno di pensare a come fossi quando è iniziata tutta questa storia, e guardare come sono diventato adesso. Avevo appena incontrato Rayz e Thordar, e non avevo niente se non una semplice corazza di scaglie, un martello leggero e uno pesante, uno scudo, e un gran desiderio di fare qualcosa, per la Luce e per tutti gli altri. E, anche grazie all’aiuto di Yorghe, un ladruncolo più buono di quello che cerca di far credere, ci sono anche riuscito. Tutti ci siamo riusciti! Siamo diventati la Compagnia di Westfall, e portiamo ancora i mantelli che attestano il nostro rango…

I mantelli.

Adesso mi guardo, e cosa vedo?

Vedo un mantello incantato, ad attestare il mio rango, e ad aiutarmi nella battaglia. Vedo un’armatura incantata, con spesse piastre di mithril, con talmente poco metallo normale che l’insieme pesa addirittura meno del mio scudo. Vedo un nuovo martello da guerra, forgiato in adamantio. Vedo un nuovo martello da guerra pesante, con la runa del fuoco incisa sulla testa del maglio, pronta ad ardere ad una semplice parola di comando. Vedo una fascia sul braccio sinistro, non per proteggere una ferita, ma per infondere nel mio corpo una robustezza innaturale che mi faccia affrontare meglio i pericoli di una battaglia.

Abbiamo guadagnato solo quello che ci serve per uccidere?

L’ultima battaglia ha veramente segnato un punto che mai avrei pensato di superare. Perché non avrei mai potuto pensare di sentire una così forte Sete di Sangue. Non dovrebbe essere un incantesimo molto diverso da quelli che Rayz usualmente usa per darci una mano, ma questa volta la magia ha fatto qualcosa di diverso. Ci ha portato, a me e a Thordar, a desiderare di vedere il sangue. A desiderare di vedere la morte. A desiderare di muoverci più velocemente, affinché le nostre armi estirpassero più in fretta la vita.

E lo abbiamo fatto.

Ironia della sorte, questo è l’unico motivo per cui si siamo salvati. Senza quella inumana furia non saremmo sopravvissuti ai nostri avversari.

Anche le nostre conoscenze sono diventate maggiori rispetto a quelle di quando siamo partiti.

Abbiamo imparato ad uccidere in molti modi diversi.

 

[…]

 

La distesa all’orizzonte, era davvero terra?

Si, persino i quattro membri della compagnia, dopo tanti giorni con un orizzonte così piatto e monotono, riconobbero la terra.

Un Goblin nelle vicinanze, parte dell’equipaggio della nave, assicurò loro che si trattava proprio delle Barrens, le “Terre Desolate”, e che in capo a qualche ora sarebbero finalmente attraccati a Ratchet.

 

Era stato un viaggio decisamente avventuroso.

Chissà se un giorno continuerà.

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *