Interviste ai personaggi XVI

Nota della Redazione: questa intervista, a differenza delle altre, è stata effettuata tramite un interprete esperto delle lingue più “primitive” e di lingue razziali (come il Goblin e l’Orchesco). Questa scelta è stata necessaria vista l’impossibilità di comunicare in Comune con il nostro ospite. Questa doppia traduzione, benché ci consenta di trascrivere l’intervista, non ci consente di trasmettere in maniera diretta le “espressioni” delle lingue usate, pertanto, dove possibile, abbiamo cercato di trasmettere il significato di un’affermazione e non la sua traduzione letterale. Per esempio, è noto che nella lingua Goblin un tipico apprezzamento culinario si potrebbe tradurre letteralmente come E’ più saporito della coscia di mio cugino!. Dato che gli uomini, a differenza dei Goblin, non tendono mediamente a mangiarsi tra di loro (meno che mai tra consanguinei), la frase precedente è meglio traducibile con E’ uno dei migliori piatti che abbia mai assaggiato!”. Il significato è praticamente lo stesso, anche se ovviamente l’accezione Goblin è decisamente più caratteristica, e conferisce al discorso una profondità che non sempre si riesce a rendere nella traduzione.

 

 

Buongiorno, e grazie di aver accettato questa intervista.

Nessun problema.

Iniziamo dal principio? Nome, cognome, classe… ?

Ka-Huzul, non possiedo un nome di tribù perché la nostra tribù è LA TRIBU’, e non capisco cosa intenda con “classe”.

Mmm… ha un mestiere? Cosa fa per vivere?

Sono lo Sciamano della tribù, il mio scopo è interpretare la parola del Grande Spirito.

Uno sciamano! Affascinante! Siete numerosi, nella vostra tribù?

No, affatto. All’interno di una tribù può esserci un solo sciamano, come un solo capotribù. Tutti gli altri sono solo gli uomini della tribù, in cui la natura e la legge prevedono una necessaria specializzazione. La legge prevede che l’uomo cacci e che la donna si occupi dell’accoglienza, ma la natura prevede che l’uomo più esperto sia il leader della battuta di caccia, così come che le mogli del capotribù siano quelle che più siano adatte a generare accoglienza.

Le vostre donne non sono quindi guerriere o cacciatrici?

Assolutamente no. La legge prevede che la caccia sia gestita dagli uomini. Fare diversamente non è solo violare la legge, è andare contro la volontà del Grande Spirito! Agire diversamente sarebbe blasfemia!

E quindi un ragionamento analogo verterebbe, ad esempio, su uomini che decidessero di occuparsi “dell’accoglienza”, giusto?

Assolutamente si! L’uomo non deve fare ciò che per natura è compito della donna. Esistono compiti che in opportune circostanze possono essere svolti da chiunque, come ad esempio la cura dei feriti, ma far gestire la caccia alle donne o mettere ad occuparsi delle case agli uomini sarebbe come pretendere che la luna illumini le giornate al posto delle notti, o che un maschio al posto della femmina porti in grembo i suoi stessi figli!

Ogni tribù è organizzata in questa maniera?

Certo.

Ha detto che il suo “scopo” è quello di interpretare la parola del Grande Spirito. Può essere più specifico?

La parola del Grande Spirito è la legge, lo sciamano è colui che la interpreta per i membri della tribù. Il capotribù è invece colui che la fa rispettare. Per fare ciò il capotribù usa tutti i metodi che reputa giusti, ma lui deve solo agire, non deve interpretare. Io invece mi avvalgo dell’aiuto degli Spiriti per interpretare la volontà del Grande Spirito. Essi sono più vicini al suo volere di noi uomini, e quindi ci possono guidare con più facilità verso la giusta via, che si tratti di dirimere un dubbio come di attaccare un invasore, di sedare una disputa come di accogliere dei nuovi membri nella tribù.

Ah, è quindi possibile che arrivino nuovi membri in una tribù?

Certo. Se ne sono degni.

Accade di frequente?

No.

A voi è mai successo?

Ve lo saprò dire alla prossima luna nuova.

Ah, capisco… Interessante.

Meglio che ora vada. Grazie della disponibilità e del tempo dedicatoci, allora.

Ringrazi il Grande Spirito, non me. Buon viaggio di rientro.

Grazie. Alla prossima luna nuova allora.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *