Destino Oscuro: Lucca 2012

Uno dei manuali che sono stato soddisfatto/orgoglioso di acquistare nel sabato di Lucca 2012 è il Manuale Base di “Destino Oscuro”, un gioco di ruolo di recentissima pubblicazione (Maggio 2012!) e di autori italiani.

 

Spiegare cosa sia Destino Oscuro è opera piuttosto ardua, specialmente se non si è nella testa del Pinguino o degli altri sognatori di Acchiappasogni. Fatto sta che si tratta di un’opera che si va sviluppando da decine di anni. Destino Oscuro è un insieme di molteplici Universi, dimensioni e periodi temporali. Si potrebbe dire, una serie di rivelazioni oniriche sul futuro ed il passato del Cosmo, una storia che si articola tra svariati mondi e periodi storici. Una storia che ha un inizio, forse, ma non una fine precisa e che, senza ombra di dubbio, è quella che è grazie ad infinite storie più piccole, come tasselli di un puzzle che si uniscono a formare un unico grande disegno cosmologico.

(introduzione presa dal sito ufficiale, http://www.acchiappasogni.org/destino-oscuro/)

 

Ora, iniziamo subito a chiarire qualche punto.

Destino Oscuro è il nome del gioco di ruolo, e fino a qui tutto bene.

Acchiappasogni è il nome del gruppo che ha sviluppato il gioco, ovvero i tre autori: Luca De Marini, Davide Quaroni e Mattia Cappelli.

Pinguino è colui che è definito “Il principale sognatore”,“creatore dei nuovi mondi”,”scrittore dei manuali”, usualmente chiamato appunto “Pinguino”, o Luca De Marini.

 

Qui, scrivendo l’articolo, ho avuto la mia prima realizzazione.

Il Pinguino è Luca De Marini? Ma io ho fatto la DEMO a Lucca con Luca De Marini!!

CAVOLO!!

 

Passando oltre alla mia presa di coscienza a proposito dell’essere stato introdotto ad un sistema direttamente dallo stesso autore, proseguiamo e parliamo un po’ proprio della DEMO.

Le DEMO di giochi di ruolo alle fiere non sono affatto facili da gestire. In un tempo solitamente stimato tra le due ore e le due ore e mezza bisogna fare un’intera partita con persone che non conoscono il sistema di regole, magari non hanno mai nemmeno giocato di ruolo e probabilmente, comunque, non si conoscono tra di loro.

Questo si traduce, in pratica, nel fornire personaggi già preparati, e nel far seguire a tutti i giocatori una breve trama adeguatamente collocata nell’ambientazione.

 

PUNTI DELLA DEMO DI DESTINO OSCURO

–          Presentazione (rapida) del sistema e dell’ambientazione

–          Distribuzione schede personaggi e presentazione dei personaggi

–          Incontro dei PG

–          Investigazione (parte 1) / meccaniche di gioco

–          Ragioniamo sulle informazioni raccolte / conoscenze e ambientazione

–          Investigazione (parte 2)

–          Combattimento / meccaniche di gioco

–          Fine

 

La trama era ovviamente breve, principalmente investigativa ma con quella punta di battaglia che non guasta mai. Molto azzeccata da parte del Master l’introduzione di nuove meccaniche o di dettagli aggiuntivi sull’ambientazione nei momenti giusti della sessione.

Quale è stato il mio ruolo in tutto ciò?

 

Eve, La Musa Cristaliana

 

Il primo impatto con la scheda è stato più che gradevole, bellissimo il disegno a figura intera e disegni affiancati, non avendo equipaggiamento molto vistoso probabilmente sarebbe stata un personaggio con capacità sovrannaturali e/o intelligenza (insomma, l’autorizzazione a farmi seghe mentali a proposito della trama XD)…

Poi ho visto le altre schede.

Tutte curate allo stesso livello grafico… ma equipaggiati.

Pistole. Placche di armatura. Impianti cibernetici. Robot animati.

TUTTI i personaggi avevano un “vestiario”/equipaggiamento decisamente PESANTE.

Il terrore mi ha attanagliato. Io indosso una sottoveste, i miei compagni giacche borchiate, armature di placche, o nulla di che essendo delle forme di vita cibernetiche.

 

Tento disperatamente di auto-convincermi che il mio sia un ruolo diplomatico e/o votato alla non violenza, ma in cuor mio avevo già intuito l’amara (per me) verità.

 

LA MUSA altro non è (spero di non uccidere gli autori di Destino Oscuro con questa frase) che un DRUIDO.

 

Ora, non credo che alcuna persona possa immaginare quanto ho guardato male il KARMA beffardo sopra la mia testa che rideva mentre il Master (ignaro di tutto!) mi spiegava quanto i miei poteri dipendessero da Gaia, la Terra, o quanto fossi a mio piacere immersa nella Natura, quanto apprezzassi gli elementi e le forze elementali insieme al disprezzo per l’artificialità.

 

Comunque, continuando a guardar male il KARMA, sempre appeso beffardo sulla mia testa, mi butto nella partita, tentando con tutto me stesso di sentirmi personaggio-giocante-druido (cosa completamente diversa da druido-personaggio-non-giocante-del-Master).

Inutile dire che già per il fatto di dovermi sforzare mi sono sentito un fallito, ma ho continuato comunque a battere su quel punto… e allora quell’infido KARMA, non soddisfatto delle auto-sensazioni che mi sono causato, ha iniziato a far girare pure malissimo i dadi durante la battaglia.

Non sono morta, ma credo che qualche giorno in coma farmacologico – equivalente dell’ambientazione non me lo toglierà nessuno.

 

Tralasciando il mio KARMA personale, che se per caso ritrovassi STROZZERO’ con le mie stesse mani, la partita mi ha coinvolto molto più di quanto mi aspettassi!

 

Mediamente non sono un grande sostenitore delle ambientazioni che prevedono “troppe” cose insieme, e in questa ambientazione di cose diverse ce ne sono veramente tante: livelli tecnologici vastissimi, dal simil-medioevo ad un futuro altamente tecnologico; razze aliene tra le più diverse (tra loro e dalla razza umana!); forme di vita completamente cibernetiche (non organiche); demoni e vaste presenze occulte; e molto altro ancora.

 

Ma ammetto senza pudor d’errore che i miei timori erano infondati, perché anche se la partita è stata molto breve, mi è stato subito chiaro che il mondo/i mondi di Destino Oscuro sono perfettamente giocabili e che riescono senza difficoltà a far interagire anche cose proprio così diverse tra loro! (poi magari una druida muore… ma quella è colpa del KARMA! Accidenti a lui!)

Nota di merito, a mio parere, all’innovativo sistema dei danni, che sfruttando una tabella pre-costruita e i risultati dei giocatori riesce a far interagire anche fonti di danno e di resistenza diversissime tra loro! I parametri dei danni non sono comunque l’unica innovazione del sistema di gioco, anche l’esperienza praticamente autogestita è un passo decisamente interessante, così come l’incentivazione della collaborazione tra Master e Giocatori durante la partita.

NOTA BENE: in realtà la collaborazione dovrebbe esserci SEMPRE durante una partita, e non solo a Destino Oscuro ma ad ogni gioco di ruolo. Nota di merito agli autori che hanno dedicato più spazio e in diversi punti a ribadire questo semplice ma fondamentale concetto!

 

 

Sito ufficale: http://www.acchiappasogni.org

 

Suggerisco a tutti di scaricare GRATUITAMENTE la versione introduttiva del regolamento!
http://www.acchiappasogni.org/destino-oscuro/download.php
Ovviamente è solo una versione condensata del manuale base, ma più che sufficiente per farsi un’idea sul sistema! 😉

 

 

Potrebbero interessarti anche...

3 Risposte

  1. thedarkmaster ha detto:

    Ah ah ah, oh no scusami non sapevo che odiassi i PG di quel tipo xD
    C’è da dire che mi sa che te la sei acchiappata tu la Musa, eh! Quindi il Karma ti vuole proprio male. E tieni conto che avrebbe anche poteri belli tosti, come il fulmine tellurico ed il dominio acquatico 😉
    Mi spiace che la partita ti sia girata male a livello di botta di culo, ci rifaremo in un’altra demo futura, tanto noi giriamo le fiere come trottole, vuoi che non ci riacchiappiamo? 😀
    Abbiamo altre demo ed altre ambientazioni da farti provare 😉
    Comunque grazie dell’articolo! A parte la tua sfiga direi che il gioco ti è piaciuto 😀
    P.S.: hai giocato all’ambientazione Cielo Cremisi basata sul sistema di Destino Oscuro 😉

    • lherian ha detto:

      AAAAH ECCOLO,
      è lui, è il PINGUINO! 🙂
      Cavolo, spero si che si riesca a ritrovarci, una partita di prova anche nelle altre ambientazioni la faccio più che volentieri!
      Controllerò sicuramente le vostre partecipazioni a fiere/eventi! 😉
      A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *