Trame nell’Ombra, la Terza Notte

 

Notte tra il 20 e il 21 di Maggio


Ariana muore.
Il suo corpo è stato dilaniato dalla grottesca parodia chiamata da Padre Michael “Il Primo dei Figli”. La creatura è stata distrutta dagli esorcismi di Padre Michael e di Grendell Stark.

Le azioni misteriose effettuate da Jin e Ariana prima della morte di quest’ultima aggiungono il sospetto allo shock che segue una morte così tragica.
Durante la giornata il gruppo incontra un altro superstite, il mago errante Iskaral, che essendo sopravvissuto al cataclisma come loro, decide di seguirli e di accompagnare il gruppo, guidato da Padre Michael, alle rovine della città di Estul.

 

Notte tra il 21 e il 22 di Maggio

Padre Michael muore.
Viene ucciso a tradimento da Jin, durante una battaglia contro le bestie che infestano questo terreno maledetto. Pare che l’assassino fosse da diversi giorni in contatto con una misteriosa entità demoniaca che gli avrebbe “suggerito” la morte del Padre, desiderando che il piano proposto da quest’ultimo, la ricerca degli Oli Benedetti nelle rovine di Estul, fosse vanificato.

Jin viene interrogato e risparmiato, ma per impedirgli di nuocere viene legato e tenuto sotto stretta sorveglianza.

Il gruppo mantiene la direzione delle rovine.

 

Notte tra il 22 e il 23 di Maggio

Jin muore.
All’alba viene trovato morto dal resto del gruppo, senza alcun danno fisico apparente. La stessa entità che lo aveva contattato precedentemente lo aveva minacciato di morte nel caso avesse voluto proseguire la strada verso le rovine senza la possibilità di andarsene o difendersi. A detta di questa entità “Piuttosto che lasciarti finire inerme tra le grinfie di mia Sorella ti ammazzerò io con le mie stesse mani”.

La giornata è iniziata male, tra la morte di Jin e l’essere ormai a portata della città senza sapere cosa fare e senza essere minimamente in accordo. Alcuni vorrebbero tentare la strada delle rovine, altri vorrebbero raggiungere il passo, alcuni propongono di combattere i Demoni, altri di evitarli.

 

 

C’è qualcosa di marcio in tutto ciò.

 

 

I giorni passano,
i vivi muoiono,
e ad ogni alba
meno persone
respirano

 

 

Asterion, Jakar, Kate, Grendell, Iskaral,
so che questo momento è difficile per tutti, ma in diversi modi ad ognuno di voi è arrivato il sentore del marcio che vi circonda.
Di conseguenza, ognuno di voi reagisce e si oppone in maniera diversa, in base alla sua persona e a quella che è stata la sua percezione.

Il momento è duro, ma non arrendetevi.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *