GURPS: valore in punti dei personaggi

(questo articolo fa riferimento ad equipaggiamenti e regole del Manuale Base GURPS terza edizione in italiano. Maggiori dettagli sul sito ufficiale della Steve Jackson Games http://www.sjgames.com/)

 

In GURPS ad ogni personaggio è associato un valore in punti. O meglio, ad ogni capacità, vantaggio, statistica o abilità del personaggio è associato un valore in punti, e la somma di tutti quei punti rappresenta il “valore” del personaggio. Il sistema di GURPS non prevede i “livelli” di classe o di personaggio, come fa ad esempio D&D, ma associa direttamente l’esperienza a punti personaggio che possono essere spesi per aumentare le proprie capacità, imparare nuove abilità o accrescere le proprie statistiche.

 

NOTA: le definizioni sono quelle fornite dal manuale, ma sono puramente indicative.

 

15 pt o meno

“Sotto la Media”

Personaggi dal valore di quindici o meno punti sono individui assolutamente sotto la media per quanto riguarda le loro potenzialità e le loro capacità, molto spesso sono individui con gravi deficit fisici che rendono loro impossibili un grandissimo numero di azioni, o personaggi con deficienze mentali abbastanza elevate da impedire quasi ogni forma di apprendimento. Quasi sempre questi personaggi avranno pochissime abilità e ad un livello molto basso, con delle potenzialità di miglioramento assai scarse. Si noti che i bambini non ricadono in questa fascia, non essendo il punteggio di un personaggio direttamente collegato con la sua età.

 

25 pt

“Medio”

I personaggi di valore medio, come dice il nome, sono i più diffusi all’interno di quasi ogni mondo di gioco. Essi ricoprono un elenco di ruoli praticamente infinito, dai negozianti ai passanti, dalle guardie ai briganti, dai mendicanti ai truffatori, dai portuali alle meretrici. Questo non significa che un ruolo “comune” all’interno di una città o del mondo non possa essere ricoperto da un individuo più o meno dotato, ma tipicamente il valore in punti di questi personaggi sarà nella media, rappresentando appunti individui medi.

 

50 pt

“Sopra la Media”

I personaggi sopra la media sono meno diffusi ma niente affatto rari: tipicamente si trovano in posizioni di relativa importanza, come potrebbe essere un capo-pattuglia, un soldato veterano o un sottoufficiale, un rinomato mercante, un famoso bandito, una dama dalla avvenente bellezza, o un individuo abbastanza ricco e/o influente da non essere contrariato per i suoi gusti particolari.

 

75 pt

“Esperto”

I personaggi esperti cominciano ad essere più rari, e molto raramente appaiono al di fuori da posizioni di tutto rispetto per le loro capacità, siano esse amministrative, militari, magiche o qualsiasi altra cosa. Potrebbero essere personaggi giovani dal grande e naturale talento, oppure persone più mature che hanno compensato con grande studio e allenamento delle buone ma non eccelse capacità naturali.

 

100 pt

“Eroe principiante”

Dai cento punti in avanti inizia il “range” classico dei PG. Personaggi di questo valore sono individui che possiedono ottime potenzialità in uno o più diversi ambiti, se non addirittura una o più capacità affermate. Parlando di PG, avere 100 punti a disposizione consente di creare un personaggio con abbastanza “impatto” da potersi affermare nel suo campo (qualunque esso sia), da avere in contemporanea varie potenzialità in ambiti diversi, ed essere ancora molto “malleabile” per eventuali evoluzioni future lungo strade o percorsi diversi da quelli iniziali.

 

150 pt

“Eroe riconosciuto”

Un personaggio da 150 pt è un osso duro nel suo campo, o una persona priva di specializzazione ma estremamente versatile in quasi ogni campo. Personaggi come questi sono rari ma non impossibili da incontrare all’interno del mondo, e sicuramente diranno la loro con energia nei fattori che li coinvolgono, sia per capacità che per influenza. Provate voi ad opporvi al Capitano della guarnigione corazzata della Cittadella! Parlando di PG, un personaggio creato con 150 pt è avanzato e decisamente superiore alla media dei personaggi che incontrerà, superiore in modo diverso dal personaggio da 100 pt. Un PG da 150 pt raramente verrà messo alle strette da personaggi medi o sopra la media, persino se in numero superiore o se in possesso amicizie, capacità o influenze.

 

200 pt

“Straordinario”

Un personaggio di questo valore è quasi al culmine della curva di salita. Se specializzato, è difficile che abbia rivali nel suo campo. Se non specializzato, supererà lo stesso gli “specializzati” medi o sopra la media, e darà del filo da torcere agli esperti se non addirittura agli Eroi. Questi sono personaggi davvero rari, e possono esservi persino delle intere città senza alcuno di essi nel proprio territorio (possibilità che diventa certezza per i piccoli centri abitati o la media delle comunità isolate). Un personaggio di questa portata si avvicina alla sottile linea del sovraumano.

 

oltre 300 pt

“Sovrumano”

Nonostante tutto quello che i manuali dicano, è impossibile tirare una linea di separazione precisa tra un personaggio Straordinario ed uno Sovraumano. Un valore che possa essere di aiuto per crearsi un’idea può essere 300 punti, ma non prendetelo come assoluto. Per esperienza personale, un personaggio può essere Sovraumano persino con meno di cento punti, e non esserlo affatto con più di quattrocento…
Detto questo, il personaggio Sovraumano opera oltre i limiti imposti ai comuni mortali, e per fortuna (o sfortuna) i personaggi di questa portata mediamente si contano sulle dita di una mano all’interno di una campagna. Un personaggio giocante di questo livello non teme praticamente nulla… ancora meno se fa parte di un party di 3-5 personaggi tutti sovraumani!! Un gruppo del genere potrebbe benissimo salvare (o distruggere) il mondo intero senza troppa difficoltà, con azioni dirette ed indirette.

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 27 febbraio 2015

    […] 2: Questo articolo era già stato scritto (grossomodo due anni e mezzo fa, articolo originale a questo link) in un contesto generale, quello di adesso strizza palesemente un occhio alle partite fantasy. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *