Trame nell’Ombra, avvenimenti e vestiario

 

Che cosa accadrebbe se la Gilda della Magia e l’Accademia per lo Studio dell’Arte Magica, unite da un unico Rettore ed Arcimago, dichiarassero di voler uscire dallo stadio di Neutralità, in seguito alla triste ma doverosa epurazione della Gilda dei Ladri e di tutti i suoi componenti?

 

Che cosa accadrebbe se all’interno di ognuna delle Sette Virtù Ecclesiastiche venisse istituito un Ordine Militante, e se diversi membri di ogni Ordine, appena nominati, dovessero spostarsi verso l’unico passo in direzione del Deserto?

 

Che cosa accadrebbe se da quando l’Arcimago e Rettore dell’Accademia avesse reso nota la propria intenzione di uscire dalla neutralità, non si riuscisse a trovare nessun chierico della Fede, ma solo chierici appartenenti alle altre Virtù?

 

Che cosa accadrebbe se i soldati, il braccio armato di ogni città, iniziassero a non sopportare che Chierici e Maghi, con le loro Chiese ed Istituzioni, scavalchino costantemente le loro autorità e le loro capacità?

Che cosa accadrebbe se la Giustizia decidesse di intervenire? Molte persone penserebbero che non avrebbe nessun motivo per non farlo, ma quali conoscenze dovrebbero avere i fedeli della Giustizia per essere in grado di intervenire in questa situazione?

 

 

E soprattutto…

Cosa accadrebbe se un Mago si presentasse ad una cena elegante con un completo da sera rosso vermiglio, una rosa con un incantesimo di fiamma permanente nel taschino, e un cappello rosso della stessa tinta dell’abito indossato sulle ventitré?

 

 

 

 

Tutto questo è accaduto.
Anche se Yume non ci segue più, ed è stata sostituita dalla musicista Ariana, il gruppo è sempre lo stesso.
Ed ogni cosa ci porta sempre più vicini alla nostra meta.
I segnali sono altalenanti, è vero, ma globalmente positivi.
C’è ancora molto lavoro da fare per tutti, ma non ci scoraggiamo, e andiamo avanti resi più sicuri e più forti da questi stessi segnali di avere un esito finale completamente positivo.
Stiamo conquistando la nostra partita.

 

 

La notte tra il 26 e il 27 aprile del 1312° anno, a circa una giornata di cammino da Erini, si passerà camminando, riflettendo, discutendo di fede, di anelli, di cosa si farà una volta raggiunta la capitale. Camminando, la soluzione si cercherà insieme.
Grendell rimugina, Asterion scalpita, Jakar riflette, Jin propone, Ariana domanda.

Il viaggio sarà ancora lungo.

 

 

La prossima sessione inizierà con il gruppo in viaggio nella notte citata tra il 26 e il 27 aprile.
Un saluto e una dedica a tutti.

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. Asterion Stark ha detto:

    Dal sublime al ridicolo c’è soltanto un passo, e io non l’ho compiuto!
    Sarò sempre ricordato come Asterion Stark, il Ragazzo in Fiamme.

    • lherian ha detto:

      Quell’uomo aveva una Classe, ma che Classe… Classe con la “C” maiuscola!
      Uno dei più bei vestiti che abbia mai confezionato!! Avrà fatto di cuori in quella serata elegante, ne sono sicuro. Peccato che gli “affari privati” di cui mi ha scritto gli abbiano impedito di passare a raccontarmi come è andata la cena.
      Un giovanotto educato, non c’è che dire. Peccato che fosse accompagnato da quella moretta…
      Ce ne fossero di più di maghi così, signori!! Ce ne fossero!
      Davide, il sarto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *