Interviste ai personaggi VIII

 

Nome?

Uh? Hem… Tan!

Solo Tan?

Heeeem… Tan!

Strano, con un’armatura così elaborata la avrei detta appartenere ad una qualche casata nobiliare.

Beh, no… era di mio papà, ecco.

Di origine nobile?

No, perché? Era-cioè no, è ancora il capo delle guardie di una cittadina, Boit Du Feu!

Ah, francesi quindi! Come avete preso nella vostra famiglia la fine della guerra?

Eh… come la abbiamo presa… ecco… noi ci siamo ritirati in una specie di… boh… come è finita la guerra? Noi siamo partiti! Mio papà mi diceva sempre che è una cosa brutta la guerra!

Le ostilità tra le diverse potenze sono terminate con la Guerra del Flagello, e non sono più riprese. Come fa a non sapere che la lunga e sanguinosa guerra che ha coinvolto il suo stato e molti altri per decenni è finita? Oltretutto a causa di avvenimento a dir poco … globale.

Si, bè, ecco… dalle nostri parti non si è sentita… ero con Gwenn… e voglio dire, è inglese ma non è che sia così… insomma, non segue proprio le regole però ecco… e’ Gwenn!!

Perché, dove eravate lei e questo “Gwenn”?

Eeeeeeh… vicino alla casa di mamma e papà… e c’era anche lo zio Perso.

Posso chiederle dove avete casa, visto che non vi siete accorti della fine della guerra? Dubito che si riferisca ad una dimora a Boit Du Feu.

Beh, no, era li, al di là, un po’ più in su, ecco, no, era più in giù di Boit Du Feu, ecco… Hem, era più su di dove era, ma… Lì, ecco.

Mi scusi, non ho capito.

E’ che da quando ho scoperto che gli alberi si spostino non sono più sicuro di dove sono stato, se era su, giù, o ancora diverso. Dovremmo chiederlo a Gwenn, forse lui lo sa. No, pensandoci meglio è meglio di no.

Mi perdoni se insisto, ma sono rimasto molto colpito da queste affermazioni, e dal fatto che qualcuno praticante il mestiere delle armi non fosse a conoscenza di un avvenimento tanto globale. Sarebbe possibile chiedere a questo Gwenn? In tempi rapidi, magari?

Eeeeh credo che ora Gwenn sia fuori a mettere le mani … diciamo… credo che si stia cercando un bel pistolotto quando torna, ecco.

E’ forse un ladro questo Gwenn?

No, è un… è un… diciamo che è… è… è un guerriero, non è un cavaliere ma è un guerriero, un po’… vede, se non continuasse a… diciamo… hem… ecco si, se… mmm… … se provasse per una volta a leggere il codice e non per capire quello che è giusto e quello che è sbagliato, che non è quello che c’è scritto sul codice, ma cercasse di leggere tra le righe, perché, voglio dire, a lui non stanno proprio simpatici quelli che guardano il codice, però se imparasse a guardare il codice con gli occhi di uno che conosce… che conosce la propria strada, il proprio pensare, il proprio agire, ecco, io credo che si ritroverebbe in quello che c’è scritto. Più che altro perché entrerebbe nell’ottica di quello che lo ha scritto, eh!!

Mi scusi se la interrompo, ma mi sovviene ora un articolo recentemente pubblicato a proposito di una figura simile a questa. Sta per caso parlando del misterioso Gwenn di cui la chierica Harujion si è rifiutata di parlare, e per il quale ha pestato il nostro direttore?

Ah, conosce la signorina Harujion?

La ho intervistata che non è molto. Mi dica, sta parlando dello stesso Gwenn?

Si si, è Gweeeeenn!! Perché, cosa ha detto di Gwenn?

Poco, in realtà. Lei ci potrebbe raccontare come ha fatto questo misterioso “Gatto dei Vicoli” a conquistare il cuore della chierica?

No no, si sbaglia, lui è un procione rosso, non è un gatto… eh, si sbaglia.

Procione rosso?

Eh… si. E che poi non capisco, perché tutte le guardie sono interessate a Gwenn? Non ha fatto niente! Ma lei è una guardia?

No, sono un giornalista che si è reso conto che il gossip vende. Per questo le faccio tutte queste domande. Pensi alla pubblicità per il vostro gruppo…

Ah… a me non sembra una cosa carina quella che sta facendo!

E’ un mestiere come un altro! Potremmo cercare di ottenere entrambi il meglio da questa situazione, non trova?

Ma lei lo ha mai letto il codice? No perchè… lo sa che parla proprio come un ladro, vero?

No, purtroppo non-

Aspetta! Stai parlando come un ladro! Stai cercando di rubare a Gwenn!

(Tan estrae la spada)

Perché te la prendi con Gwenn??? Chi ti ha mandato???

Ahhh!! No per carità niente violenza!! E’ il DIRETTORE che mi impone questi temi!!! La prego non se la prenda con me!! Non mi uccida!!

Quindi anche tu stai subendo dei soprusi?? Dov’è questo direttore???

La accompagno se vuole, ma per carità metta via la spada!!

Vado!!

 

 

Nota dell’autore: a suon di portare gente incazzata dal direttore, mi sa che qui mi licenziano… Speriamo che non succeda!! ma mi sa che me la sto un po’ cercando…

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *