Interviste ai personaggi IX

 

Signorino Gwenn, mi lasci iniziare dicendole che le sono molto grato per aver accettato questa intervista.

Ma va, bisogna preoccuparsi della propria immagine!

Ottimo, allora saltiamo i convenevoli, visto che tutti sanno benissimo chi è lei e come si presenta, passiamo alle domande che più ci premono. Iniziamo dal suo passato. Ci conferma una datata e solida conoscenza con il Cavaliere Tan? Risalente, se non erro, ai tempi della vostra infanzia…

Sì, ci conosciamo da quando eravamo bambini! È perché si conoscevano i nostri papà… Tan è l’unico cavaliere con la testa a posto insieme allo zio Ferej, gli faccio scherzi e cattiverie da una vita ma lui non si ribella mai. Anche se è forte a volte si comporta in modo talmente ingenuo che mi mette un’ansia atroce! Quando dice che va da qualche parte lo vedo già sbudellato in qualche brutto vicolo, è pieno di ladri e assassini in giro..

Infatti questa è  una delle ragioni per cui sono partito insieme a lui.

Esattamente, come è possibile che il suo amico non abbia saputo della fine della guerra? Rientra in quella che lei ha definito ingenuità? Non è troppo persino per una persona ingenua?

In effetti lui queste cose dovrebbe saperle…. ma come le ho detto? Sono cavalieri, non è mica gente seria…. Detto con tutto l’affetto del mondo, eh

Mmm…  e invece, riguardo alla Signorina Harujion?

Porcaloca che bocconcino.

..Ma lei non la legge l’intervista, no? No, aspetta, che ne sai tu della Haru?? Ah, ancora quella storia della lotta..

Deduco che lei provi un vivo sentimento per la signorina. Vuole raccontarci come vi siete conosciuti?

Un vivo sentimento? Io brucio d’amore. Ci siamo conosciuti perché ho cercato di rapire la sua capra da compagnia, ma poi ho sentito che aveva i cuccioli e allora ho rinunciato. Non potrei mai rapire una capra incinta. Però ora che me lo fai ricordare… Ma Geppetto non è un nome da maschio?

Brucia d’amore??? Ma come… cosa… è una cosa così risaputa?? Né la signorina né il suo amico Tan hanno voluto parlarne! E lei mi ha appena detto che si è innamorato di una ragazza che ha tentato di derubare???

Ma come fa uno a non innamorarsi? Cioè, ha visto i suoi occhi? Sono del colore del cielo di primavera, e poi i suoi modi gentili, la sua voce soave….

Tutte balle,  quali occhi, è quel vestito attillato da gatta che mi si è stampato nella mente a vita. Chiosando Tan, ma chérie Harujion val bene un pentolino borchiato sulla testa.

E mi dica, si è già dichiarato? La signorina sembra ben disposta nei suoi confronti…

Mi dichiaro in continuazione, le rubo anelli, collane, fiori, spade corte, danaro ma lei niente! In questo lo ammetto, Tan è più bravo di me. Quel suo essere così di pastafrolla va forte con le ragazze, e sì, cucca più di me. Però anche Karnik, che non è esattamente un maestro di buone maniere, riesce sempre a rimediarsi paroline gentili e coccole! Che invidia!

Scusi se le chiedo conferma, ma ha appena detto che il cavaliere Tan “va forte” con le ragazze? Ma essendo un cavaliere, non dovrebbe … difenderle? Effettivamente lui mi aveva suggerito di leggere il codice, ma non ho avuto tempo di farlo. Mi sta dicendo che quel giovane ragazzo svampito ed ingenuo è in realtà un conquistatore?

No, non ne è consapevole. Infatti un paio gliel’ho soffiate (che non si sappia in giro) (ah, dannazione, questa è un’intervista! Mi sono fregato da solo!) Sì, sì, difenderle, infatti lui le difende, sorvolando sul fatto che il più delle volte sono le donzelle a difendere lui (vedi Haru), quell’aura da angelo caduto dal cielo (che gran capocciata che deve aver dato… niente è più al suo posto)  fa breccia nel cuore di tutte le signorine, ma lui non se ne accorge e va per la sua strada lasciandosi dietro una scia di fanciulle stecchite. ..

Una domanda sul nano, invece, che anche la chierica aveva nominato. Cosa intende sul fatto che non sia esattamente un maestro di buone maniere?

Non so se il galateo preveda il ruttare in mezzo alla sala per esprimere apprezzamento sul pranzo, se sì allora Karnik è un gran signore. Anche portare una inenarrabile cresta arancione, girare a torso nudo e far bella mostra di un serpente sulla pancia non mi sembra proprio  indice di finesse, elegance, good manners, ecco..

Comprendo benissimo. Un’ultima domanda: ha intenzione di andare a picchiare il mio direttore per le domande che le ho fatto?

No, assolutamente. È ricco il tuo direttore?

Sia lodato il cielo, non verrò licenziato. Beh, non è ricchissimo, ma non se la passa poi così male. Non gli vada a rubare in casa!!! Vuole salutare i lettori o qualche persona in particolare?

Io non rubo in casa, io voglio guardarle in faccia le persone che derubo! Sì, grazie!!voglio salutare tutte le persone che leggono e soprattutto quelli che vanno a zonzo col portafogli che spunta dalla tasca, tipo Tan, che sono i migliori. Haru I love you♥

 

 

Nota dell’autore: finalmente qualcuno che non va a pestare il direttore! e se lo deruba sono solo affari suoi, io il mio portafoglio me lo tengo bello stretto, così come il mio lavoro! … aspetta… ma dove C###O… … … Non ho parole. … spero di riuscire a tenere almeno il lavoro.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *