L’incontro

Una volta, un uomo decise di sfidarmi.

Giocammo a scacchi, un gioco di strategia.

Perse.

Una volta, un elfo decise di sfidarmi.

Tirammo con l’arco, una sfida di precisione.

Perse.

Una volta, un nano decise di sfidarmi.

Forgiammo delle armi, una gara di abilità.

Perse.

Una volta, un gigante decise di sfidarmi.

Facemmo la lotta, un confronto di forza.

Perse.
La pazienza mi ha sempre portato dal lato vincente… eppure, questa volta non è andata così.

Erano caduti in quella trappola, e sarebbero dovuti morire tutti. Invece, nonostante la fine di tutti i compagni, entrambi sono ancora vivi. Un unico corpo, un unico umano, è riuscito a superare la porta che nessuno era mai riuscito ad oltrepassare, né da vivo, né da morto.

Dovrò andarlo a prendere.

Di persona.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *