Manuali, Sistemi e ambientazioni

Sono presentati i titoli e sistemi di gioco di ruolo di cui sono orgogliosamente in possesso, insieme ad una breve presentazione degli stessi.

In questo elenco non sono presentati i moduli puramente di avventura o di ambientazione. Ad esempio, il modulo “The Fifth” di Urban Heroes (avventura), non è presentato nell’elenco. Così come il manuale “Luce e Ombra” di World of Warcraft GDR (ambientazione), non è presentato nell’elenco. Ma anche se non (ancora) presenti in questo elenco, sono orgogliosamente posseduti! 😉 e così per tutti gli altri! Prossimamente verranno inclusi anche loro.

Alla prossima!

– La Redazione di GdrTales

stiamo lavorando per voi

stiamo lavorando per voi! (e un pochino anche per noi xD)

Ultimo aggiornamento: 08 Novembre 2016

.

1300

1300-coverOrchi, Draghi, vili gnomi e vergognose fattucchiere? Giammai! 1300 è il gioco di ruolo che permetterà di vivere avvincenti avventure servendo lo imperatore et i suoi alti ideali, affrontando li suoi nemici e portando la sua favella financo nei luoghi sotto il gioco del malvagio Saladino. Alla pugna! Questo giuco est lo gioco dello Imperatore, non un frivolo balocco pella plebaglia vile et glebaiola. Esso è cosa per genti nobili – d’animo prima ancor che di scarsella – sendo nobili le vesti che lo giuocator è chiamato a calzare.

.

Alba di Cthulhu

alba di cthulhu“Non è morto ciò che in eterno può attendere, e con l’avvento degli Strani Eoni anche la morte può morire”. Beh, gli Strani Eoni sono arrivati, e il mondo non è assolutamente più quello che era fino al 15 Marzo 1937, quando il Grande Cthulhu è risorto dalle acque insieme alla sua città, R’lyeh. L’essere umano, contro ogni aspettativa, non è stato annientato. E adesso che altre razze e specie si sono più o meno integrate ai sopravvissuti abitanti di R’lyeh, dove l’umanità cerca di adeguarsi come ha sempre fatto… E dove dopo anni di orrore sovrannaturale, la situazione non sia rimasta così orripilante come ai primi tempi. Adesso è solo un covo di feccia razzista e dimensioni non euclidee sovrapposte. E al centro della città… Lui. Non vi è più pace sulla terra: solo Cthulhu.

 

Ars magica (terza edizione)

ars magicaUn gioco di ruolo narrativo di una certa età (1993 l’edizione italiana) ma sorprendente per alcune scelte di gioco e interpretazione così diverse (e precedenti!) ai più diffusi giochi di narrazione attuali. Il gioco ha un’ambientazione storico-mitologica collocata nel tredicesimo secolo in una europa dove il magico/sovrannaturale esiste realmente, e nel quale i giocatori interpreteranno non un unico personaggio ma un insieme di individui, principalmente dei Magi (incantatori), i loro potenti alleati (cavalieri, amici, compagni) e i loro servitori o “Grog”. Chiaramente la magia ricopre un ruolo estremamente importante, così come i rapporti tra gli stessi Magi e tra le differenti Alleanze, luoghi e riferimenti in cui i Magi si riuniscono con alleati e servitori e da loro usati come basi stanziali e sedi per il loro studio della magia.

 

Cyberpunk 2020

cyberpunk-2020All’interno degli scintillanti grattacieli-fortezze delle Megacorporazioni, pochi uomini decidono di un’Umanità che abita mostruose città sovraffollate, dove l’unica aspirazione è la sopravvivenza quotidiana. Solo pochi hanno il coraggio e la disperazione per continuare a lottare e per ritagliarsi una vita degna di questo nome. La nuova religione si chiama Tecnologia e offre, a chi può permettersela, poteri quasi divini: armi dalla potenza devastante, sofisticatissimi impianti cibernetici e la possibilità di viaggiare nel cromato mondo della Rete, la ragnatela informatica che unisce i computer di tutto il Mondo. Questo gioco crudo e brutale mostra cosa significa essere un Cyberpunk. Svegliarsi la mattina con in bocca il sapore del metallo, capire cosa significa avere un coprocessore neurale collegato al corpo, essere più veloci delle pallottole. Non tutti sono pronti per vivere sul filo del rasoio, ma ricordare che il metallo è più forte della carne potrebbe aiutare…

.

Confine Nord

confinenord1Su un’isola sperduta del Circolo Polare Artico, un tempo adibita a centrale energetica si è consumata una terribile tragedia: la contaminazione chimica rilasciata dalla centrale ha mutato la terra e ogni essere vivente che si trovava sull’isola. Il governo sovietico ha insabbiato l’accaduto ed oggi l’isola è il più letale campo di prigionia sul suolo sovietico… Gioco di Ruolo di autori italiani dalla spiccata impronta survival, con un regolamento semplice basato sul D12 e un’ambientazione particolarmente cruda… e fredda. Decisamente molto fredda. Letteralmente.

.

D&D 3.5

2003_giocatore35D20 System più ufficiale di così, è impossibile. 😉 L’edizione 3.5 di Dungeons & Dragons è una sorta di “aggiornamento” della terza edizione, rispetto alla quale tutte le meccaniche sono state mantenute ma corrette e bilanciate. Un’edizione solidissima, di cui potenzialmente esistono innumerevoli manuali di espansioni trattanti moltissimi argomenti, dalle ambientazioni a regole aggiuntive per quasi ogni cosa. Se vi piacciono le classi, poi, allora per questo gioco impazzirete, perché ne esistono praticamente infinite! A mio parere un sistema sicuramente meritevole. Di base un sistema per ambientazioni fantasy, ma le opere di adattamento (soprattutto non ufficiali) del D20 System a differenti ambientazioni sono tantissime. Comunque uscendo dalla sua ambientazione fantasy canonica, il gioco può essere adattato immediatamente e senza alcuna fatica a praticamente ogni ambientazione fantasy.

.

D&D 4th

D&D 4thL’evoluzione del D20 System che si allontana dalle precedenti e tenta di ri-trasformarsi in una veste completamente nuova. In un certo senso questo sistema, rispetto dell’edizione precedente, è ancora più incentrata al combattimento. Il gioco è talmente combattivo che alcune recensioni non esitano a definirlo “un videogioco da tavolo”, con accezione sia negativa che positiva (alla fine sono gusti). Il nome potrebbe suggerirlo, ma è nei Dungeon che questo sistema fornisce davvero il meglio di sé, consentendo combattimenti sempre più epici e una vastissima scelta di tecniche e capacità a tutti i personaggi, indipendentemente dalla classe. L’ambientazione base è lasciata volutamente vaga, ma esistono molte espansioni per differenti ambientazioni, in base ai gusti personali.

.

D&D 5

dd-phbLa quinta edizione di D&D si presenta solo come “Dungeons & Dragons”, ma viene anche chiamata D&D 5 e/o D&D NEXT dal nome che era stato assegnato durante il periodo di playtest. Il sistema è ancora basato sulle ossature ben note di D&D, ma è stato nuovamente profondamente evoluto, e in una strada (fortunatamente?) completamente diversa da quella della 4th. Il gioco è stato estremamente snellito da un punto di vista di regole e meccaniche, ma arricchito in punti precedentemente poco trattati anche con l’aggiunta di caratteristiche innovative (ad esempio i “Background” dei personaggi, non più puramente descrittivi ma comprensivi di vantaggi e bonus in gioco). L’aria di casa della Wizard si sente positivamente, ma il prodotto finale è indubbiamente molto diverso da tutti i suoi predecessori.

.

Dark Heresy

Dark_Heresy_Core-1Stupendo gioco di ruolo fantascientifico ambientato nell’universo di Warhammer 40k, dove i personaggi andranno ad impersonare un gruppo di accoliti dell’Inquisizione. Non è una vita facile e le statistiche dicono nemmeno lunga, almeno per la maggioranza degli accoliti. Ma non per questo ci si può tirare indietro nel fronteggiare l’odioso tanfo dell’eresia, i vili e schifosi alieni e la nefasta influenza tentatrice e mutagena del Caos. Il conflitto a cui si partecipa è tanto grandioso quanto segreto, e indubbiamente sanguinolento. Non esiste resa o trattativa con forze di questa portata. Nella tetra oscurità del lontano futuro c’è solo Guerra.

.

De Rerum Natura

De Rerum Natura Gioco di ruolo italiano pubblicato nell’ottobre del 2014, a tema fantasy post-apocalittico e incentrato su meccaniche esplorative e di ricerca. Ambientazione complessa, sistema di gioco piuttosto semplice e intenzionato a rendere più veloci possibili le parti “meccaniche” della sessione, senza necessità di “tirare secchiate di dadi” (cit.). Rispetto alle ambientazioni post-apocallitiche più tradizionali, vi sono numerose presenze (ed entità) di carattere molto poco tecnologico e molto più … fantasy. Cosa assai interessante. 😉

 .

Destino Oscuro 

copertina - destino oscuroGioco di ruolo modulare italiano, in linea teorica sistema “generico”, ma a mio parere molto più adatto ad ambientazioni contemporanee e/o fantascientifiche. Questo manuale è la base del sistema di regole del gioco, che poi verrà ripreso, aggiornato e adattato alle specifiche ambientazioni nei successivi manuali. Il manuale base fornisce comunque delle ottime potenzialità per un gioco contemporaneo o ambientato nell’immediato futuro, di cui sicuramente si apprezzeranno le componenti da combattimento che tengono conto molto bene dei differenti tipi di armi (mischia, fuoco, sperimentali, ecc…) e di stili di combattimento. I personaggi necessitano di un po’ di tempo per essere creati, ma sono molto dettagliati e bilanciati tra loro!

– Copertina_Cielo_CremisiCielo Cremisi: Quinto secolo dopo la Caduta della Terra (dCT) o, se preferite, quinto millennio dopo Cristo, secondo l’antico calendario terrestre. Dopo un’evoluzione esplosiva, che la portò ad espandersi per intere galassie, conquistando con la forza qualunque pianeta all’epoca conosciuto, la specie umana vide la brusca fine di ogni proprio sogno di prosperità. Questo, quanto meno, valse per quella porzione della specie umana residente sul pianeta Terra in seguito alla chiusura dei Cancelli Spazio Dimensionali. Prima ambientazione pubblicata per il gioco di ruolo Destino Oscuro, possiede una storia veramente vasta e molto curata (i millenni non durano poco), oltre che personaggi incredibili, dagli psionici alle forme di vita sintetiche dotate di anima! Nuovamente, nonostante l’ottima ambientazione, le regole sono adattabili anche ad altre ambientazioni futuristiche.

– Buio di Etherna: copertina-il-buio-di-ethernaEtherna venne completamente invasa dalle tenebre, ci furono lunghi momenti di terrore e di smarrimento tra i Fayar e gli Alieni. Poi ci si rese conto che nelle tenebre si muoveva qualcosa, non eravamo più soli. Tutte le forme di vita del Pianeta vennero annientate nei primi giorni di buio, poi le tenebre si diradarono ed ammassarono nel cielo, formando spaventose nuvole nere tempestose rigonfie di creature indescrivibili… Seconda ambientazione di Destino Oscuro, il mondo di Etherna è tutto il contrario di un universo-dungeon come molti, a sentire le parole “mondo ricoperto di mostri”, potrebbero pensare. La maggior parte delle creature che dimorano sul pianeta sono nate dalle leggende, canzoni e racconti dei locali, e non possono essere affrontati con la pura violenza fisica. Indagini, cooperazione e una buona dose di coraggio sono fondamentali per sopravvivere nel buio abisso di Etherna.

.

Exalted (prima e seconda edizione)

Exalted_primaedizioneExalted è un gioco di ruolo particolare, che parte con una premessa importante: ogni personaggio giocante è un “eccelso”, ovvero una persona prescelta da uno degli Dei e imbevuta dei poteri di una semi-divinità, diventando egli stesso quasi a tutti gli effetti un semidio. L’ambientazione è fantasy ma con fortissime influenze della cultura orientale, ed essendo un punto molto importante del gioco (ricordiamo chi sono i personaggi!) è trattata molto approfonditamente. I personaggi sono decisamente al di sopra della media umana della popolazione, ma proprio per questo possono essere chiamati a compiere compiti che gli uomini non riuscirebbero mai a fare, e forse anche cose al di là della loro portata normale. Il sistema di gioco è molto simile a quello di Mondo di Tenebra (la casa produttrice-editrice è la stessa), e questa non è l’unica cosa che i due giochi hanno in comune…

.

GIRSA

girsaGioco di ruolo dei favolosi anni ’80, arrivato in Italia nel 1991. Il sistema di regole si basa su Rolemaster, e l’ambientazione su “Il Signore degli Anelli” di Tolkien. Il gioco di ruolo è abbastanza vecchio e a tratti questo si sente, ma come in molti giochi basati sul sistema di Rolemaster all’interno di ogni singolo manuale ampio spazio è dedicato alla conversione del regolamento usato in altri sistemi, potenzialmente qualsiasi! I manuali di ambientazione, numerosissimi e molto curati, trattano periodi temporali molto differenti, sia vicini agli eventi dell’omonimo libro che molto precedenti.

.

GURPS (terza edizione)

gurpsGeneric Universal RolePlaying System, effettivamente un manuale come pochi altri, nel senso che (almeno nel manuale base) sono comprese solo regole. L’idea alla base del manuale è quella di presentare un sistema universale e completo, funzionale in ogni ambientazione senza bisogno di modifiche. La “potenza” del sistema di GURPS è proprio questa, perché una volta assimilate le regole, si è perfettamente in grado di creare da soli tutto quello di cui si ha bisogno. Ovviamente esistono comunque anche molti manuali di espansione riguardo ai più disparati argomenti, ma la potenza del sistema è tale che, a conti fatti, praticamente nessuno di essi è importante. Sicuramente uno tra i migliori manuali base che esistano.

.

Kult: oltre il velo

Kult - Oltre il Velo

Kult è un gioco di ruolo horror con una ambientazione contemporanea molto cupa, non tanto tenebrosa ma inquietante, opprimente, claustrofobica… e infernale. Vicoli, strade e corridoi intricati, all’interno di quel gigantesco labirinto che è la grande città, sono tutti contemporaneamente inviti e tentazioni quanto potenziali trappole mortali. Parole misteriose vengono bisbigliate davanti a bicchieri pieni di bourbon, in squallidi Bar agli angoli delle strade. Divinità dimenticate da tempi immemorabili vengono rievocate sotto le luci artificiali dei neon, e tornano a vivere per esibirsi nelle loro cruente danze all’interno dei più esclusivi club alla moda. Ogni singola porta, ogni arrugginita scala di ferro, ogni portone laccato e scintillante di un grande edificio può rivelarsi un’entrata per un aldilà a cui alle volte non abbiamo nemmeno creduto. Un gioco realistico, molto crudo, e centrato su temi pesanti come l’anima, la pazzia, la fede… e l’orrore.

 

I Miti di Korcol

miti di korcolUn gioco di narrazione condivisa con un regolamento estremamente minimalista che colloca il centro della narrazione intorno a un gruppo di personaggi “negativi” in un background norreno. I personaggi (o Antieroi) vivono la loro storia e le loro avventure in un’ambientazione cupa, corrotta e malata della mitologia norrena, delle terre scandinave e della popolazione vichinga. Non è un gioco completamente basato sull’orrore, ma è chiaro che con queste premesse ne tragga grandi benefici.

  .

Il Mondo di Eymerich

D25_il-mondo-di-eymerichUn appassionato come me della saga dell’Inquisitore Eymerich non poteva non mettere le mani sul gioco di ruolo creato (da autori italiani) su ispirazione della saga di Evangelisti. Il manuale base si presenta solido e più che sufficiente a preparare e gestire anche vaste campagne, tutto questo grazie soprattutto ai dettagli con cui è curata la presentazione del mondo europeo alla fine del quattordicesimo secolo. Degno di nota il combattimento avanzato, curato da parte di un Maestro della Scuola D’Armi Achille Marozzo (http://www.achillemarozzo.it). Anche il combattimento base, comunque, resta molto realistico e scorrevole. La parte più interessante, come ho già anticipato, è l’accuratezza delle ricostruzioni. Anche prescindendo dalla saga di Evangelisti questo sistema di gioco e la sua ambientazione consente di ricreare molto bene un contesto medioevale europeo.

.

Il Richiamo di Cthulhu (terza e quinta edizione)

Il richiamo di Cthulhu 5-edizioneIl Richiamo di Cthulhu (ispirato dai racconti di H. P. Lovecraft) è forse il gioco di ruolo horror per eccellenza, e di sicuro uno dei più famosi. La quinta edizione sfrutta il sistema Basic (o BRP, Basic Role-Playing system) basato principalmente sul D100, ma diciamocelo, chi pensa ai dadi quando sente “Cthulhu”? Il sistema è realistico e perfettamente adeguato all’orrore, però la chiave del gioco è sicuramente l’ambientazione, che attinge a piene mani dall’universo di Lovecraft. Abbondante pazzia e emozioni molto forti garantite dal terrificante universo che, come i personaggi scopriranno facilmente, non si cura particolarmente della razza umana…

.

Il Richiamo di Gatthulhu

il-richiamo-di-gatthulhu-gioco-di-ruoloAvete mai avuto la sensazione che i vostri gatti siano in realtà più intelligenti di voi? Beh, avevate ragione. In questo gioco i giocatori assumono il ruolo di gatti che si oppongono ai disegni del caos cosmico. Potenti entità come Sgnaulathotep, il viscido Ghranranothoa e Haspurr dall’Occhio Giallo istigano i loro cultisti a distruggere la civiltà umana – l’origine di tutte le comodità per il felino moderno! Un gioco estremamente narrativo dalle meccaniche più che elementari ed immediate, che pongono l’accento proprio sulla gioia di essere dei gatti.

.

Il Signore degli Anelli

signore degli anelli gdrQuesta versione del gioco di ruolo del Signore degli Anelli, a differenza di GIRSA, ha un sistema di gioco piuttosto snello e impostato sulla creazione di ampie storie e campagne che ripercorrano i temi della saga e dell’ambientazione creata da Tolkien. I personaggi sono Eroi destinati a grandi imprese, ma non per questo immortali (anzi, molto più “mortali” di personaggi eroici di altri sistemi di gioco). Buona parte dei manuali di gioco è dedicata a regole e suggerimenti per portare giocatori e master a creare personaggi e storie coerenti con Arda e Ea.

     d

La Marca dell’Est

13585_49732_RG4001Retro-clone della prima edizione di D&D, la Marca dell’Est è un gioco di ruolo che riprende in maniera quasi identica la famosissima scatola rossa, e per stessa dichiarazione degli autori nell’introduzione cerca di ripresentarsi proprio come tale. I tempi sono cambiati, le edizioni si sono susseguite e lo stesso panorama ludico è molto diverso dai tempi dell’uscita della sovracitata scatola, ma qualcuno lotta ancora perché il gioco di ruolo “come era agli albori” possa ancora avere il suo spazio. E nonostante tutte le sue particolarità, mi trovo d’accordo. Può piacere o non piacere, ma un piccolo spazio se lo merita senza ombra di dubbio.

d

Le Cronache di Populon

Copertina cronache di populonGioco di ruolo italiano, di genere fantasy narrativo e pubblicato nell’aprile 2016 in occasione del Play! di Modena. Le storie non vanno solo raccontate, vanno vissute, e Populon cerca di trasmettere esattamente questo. Il gioco è semplice, perché non servono enormi tabelle di riferimenti incrociati tra parametri per determinare cosa accade nella mia narrazione. Il gioco utilizza un unico dado da sei, e basta. Attenzione a non considerare questa scelta riduttiva: non lo è affatto. Statistiche e abilità determineranno il modo in cui usarlo, ma prima ancora saranno le decisioni del giocatore, il suo contatto con il mondo, e anche il mondo stesso. Perché Populon, l’omonimo mondo in cui è ambientato questo gioco, è vivo. E accompagnerà sempre ogni vostro personaggio.

.

Lupo Solitario

lupo-solitario-gdr-copertinaTutti gli appassionati dei libri-gioco di Joe Dever ritroveranno in questo gioco di ruolo l’atmosfera della saga di Lupo Solitario. La scatola base contiene persino una tabella del destino (volendo può essere rimpiazzata da un D10) per chi volesse un’esperienza totalmente old-school-luposolitario. Il gioco è semplice, con meccaniche quasi elementari e che risulteranno estremamente familiari a chi abbia giocato almeno un libro della saga.

.

Ultima Torcia

ultima-torciaPer chi ricorda una certa scatola nera e una certa scatola rossa questa scatola introduttiva avrà il sapore di qualcosa di già noto. Per le persone che desiderano provare un’eccellente introduzione al fantasy dove vittoria e successa vadano più che sudati combattendo contro le tenebre e sono stufi dei retrocloni questo è il gioco che fa per voi. Un fantasy mortale con un sistema molto veloce, old school nell’animo ma non nelle meccaniche di gioco. Ricordate che solo il male vede nel buio.

.

Martelli da Guerra

martelli da guerraPrimo storico gioco di ruolo ambientato nell’universo di Warhammer Fantasy, ambientazione a cui lo stesso sistema di gioco attinge a larghissime mani sia per (l’ovvio) background sia per gli stessi personaggi. Sistema di gioco rapido e estremamente mortale, consente un’immersione più che totale nella cruenta realtà del vecchio mondo e nella costante e onnipresente minaccia del caos… Un gioco old-school, ma molto più “moderno” di tantissimi suoi contemporanei. Non a caso è un titolo che nel suo genere ha fatto decisamente scuola, come idee di gioco, ambientazione, sistema di creazione personaggi (le famose “carriere”) e uno stupendo universo di riferimento.

.

Mondo di Tenebra

mondo tenebraMondo di Tenebra è un sistema di gioco realistico molto adeguato a partite con una forte componente di orrore, paura ed emozioni forti, in ogni senso. Essendo un gioco di narrazione, il regolamento (comunque esaustivo!) è molto più “leggero” rispetto ad altri sistemi o manuali, e si sofferma di più sulla componente personale e di crescita dei personaggi, anche grazie ad alcune meccaniche apposite che accompagnano lo sviluppo dei personaggi in questo tenebroso mondo fortemente intriso di componenti sovrannaturali…

– Lupi Mannari _ I RinnegatiLupi Mannari: I Rinnegati: alcune persone sono diverse dalle altre. Vivono la loro vita normalmente, lavorano, hanno famiglie e amici, gioie e dolori… Fino a quando non iniziano a rendersi conto di essere qualcosa di diverso. E scoprono di essere dei Lupi Mannari. Questo manuale consente di creare e inserire in ogni cronaca di narrazione dei Lupi Mannari, con dovizia di particolari sulla loro storia, sulle loro origini, sulle loro leggende, sulle loro stirpi… e ovviamente sulle loro capacità, prima tra tutte quella di cambiare forma. Certo, cambiare forma rende più grandi, forti e resistenti… Ma se si perdesse il controllo, e si entrasse in una furia tale da non essere placata da niente se non dalla completa distruzione di qualunque cosa si muova nel proprio campo visivo? E’ forse per questo che la licantropia è considerata una maledizione? Il sistema base è quello di Mondo di Tenebra, di cui i Licantropi sono una parte dell’ambientazione.

– Vampiri _ Il RequiemVampiri: Il Requiem: alcune persone non sono in realtà “persone”, ma morti viventi che necessitano del sangue dei vivi per sostenere la loro esistenza. Questo manuale consente di creare e inserire in ogni cronaca di narrazione dei Vampiri. Sono presentate molte linee di sangue diverse, le congreghe in cui i vampiri, o “fratelli”, si ritrovano per promuovere i loro ideali e i loro piani personali, e ovviamente la loro storia, le loro leggende, e tutte le grandissime capacità che pongono questi esseri molto al di sopra del medio essere umano. Certo, un esile vampiro può essere “danneggiato” da un energumeno con una mazza da baseball, ma quando puoi scivolare nelle ombre per apparire alle spalle del suddetto uomo e ripristinare tutta la tua energia con il suo sangue, non è più un problema… O no? Il sistema base è quello di Mondo di Tenebra, di cui i Vampiri sono una parte dell’ambientazione.

– maghi-il-risveglioMaghi: Il Risveglio: alcune persone sono diverse dalle altre. Hanno sempre vissuto una vita normale, fino al giorno in cui capiscono di essere diversi. O meglio, non sono loro ad essere diversi da tutto il resto del mondo, ma è tutto il mondo che, rispetto a loro, sembra addormentato. Quando una persona si rende veramente conto di essere sveglia, può iniziare ad avvicinarsi ad un mondo completamente diverso. Un mondo osservabile solo da svegli. Un mondo che può essere osservato, studiato e plasmato dalla magia. Il sistema base è quello di Mondo di Tenebra, di cui i Maghi sono una parte dell’ambientazione.

changeling-i-perdutiChangeling: I Perduti: alcune persone non sono quelle che appaiono. Non perché possiedano capacità segrete o nascoste, ma proprio perché non sono realmente le persone che dicono di essere. Sono delle copie, delle sostituzioni. Dei rimpiazzi con cui gli abitanti di Arcadia, il popolo fatato, hanno sostituito gli infanti rapiti e portati nel loro mondo. Ma alcuni di questi infanti, una volta cresciuti, riescono ad allontanarsi da Arcadia e a tornare nel mondo reale, in cui non hanno mai vissuto, di cui non hanno né memoria né esperienza alcuna. E integrarsi di nuovo in una vita “normale” non è così facile, proprio perché il concetto di “normale” non è niente affatto definito. Il sistema base è quello di Mondo di Tenebra, di cui i Changeling sono una parte dell’ambientazione.

.

Mouse Guard GDR

la-guardia-dei-topi coverMouse Guard è un gioco di ruolo dove sei un topino. Un piccolo topino coraggioso, che ha deciso di mettere la sua vita al servizio degli altri topi per difendere tutti i Territori dalle insidie dei predatori, delle stagioni e da ogni possibile avversità. E non è facile, quando si è un piccolo topo. Se avete amato Redwall, Brisby e il segreto di Nimh o direttamente la saga a fumetti della Guardia dei Topi di David Petersen, allora questo è il gioco di ruolo che fa per voi.

.

Mutant Chronicles

Mutant chroniclesQuesto gioco di ruolo a stampo fantascientifico è vecchiotto ma estremamente valido. Molte sue meccaniche (principalmente basate D20/D100) richiamano modelli usati in altri sistemi di gioco, ma in questo regolamento sono uniti per avere un insieme di regole rapide, veloci da usare e soprattutto realistiche. L’ambientazione è contemporaneamente un punto di forza e un carattere opzionale del gioco. Il mondo di “Mutant Chronicles” è stato l’ambientazione di un largo numero di romanzi, videogiochi, giochi di carte, di ruolo (ovviamente) e anche film. Chiaramente gli appassionati si ritroveranno benissimo all’interno di questo gioco! Di rimando, il “sistema” di regole e sviluppo personaggi è totalmente indipendente dal mondo di gioco, è può con estrema facilità essere adattato a qualsiasi ambientazione tecno-futuristica.

..

Nameless Land

Nameless Land coverNameless Land è un gioco di ruolo italiano futuristico/apocalittico, la cui ambientazione si basa sul declino dell’umanità e sulla distruzione di gran parte del pianeta, lasciando un mondo devastato e contaminato nel quale ben pochi sono riusciti a sopravvivere. In questo Nuovo Mondo post-apocalittico ogni capacità dei personaggi dovrà essere usata al fine di sopravvivere giorno per giorno, affrontando pericoli tra i più disparati, razziatori, bestie mutate, clima in continuo cambiamento, criminalità, scarsità di viveri… Un gioco che sfrutta in abbondanza un mondo cruento e brutale, con un’ambientazione decisamente caratteristica e non adatta a deboli di stomaco.

.

On Stage!

OnStage copertina cover gioco di ruoloOn Stage! è un gioco di ruolo di improvvisazione teatrale, senza dadi e senza quello che viene definito “Master Tradizionale”. I giocatori interpretano i personaggi di un’opera teatrale, e il Regista aiuta nella gestione dello svolgimento soprattutto da un punto di vista di coerenza e scala temporale: il resto sarà gestito dagli attori. Saranno loro che a turno controlleranno tempi e scenografie delle varie parti degli atti, ma soprattutto che cosa accadrà realmente in ogni scena dell’opera. La struttura generale va comunque grossomodo seguita, quindi nei primi Atti i personaggi saranno presentati, negli Atti centrali la trama verrà dipanata e svolta, e negli Atti finali l’opera andrà a conclusione. Dal punto di vista delle regole è un gioco semplice, che rende bene anche con gruppi mediamente numerosi. Lo sviluppo del gioco e dell’opera rappresentata è rivolta chiaramente ai personaggi e dell’opera a cui, come attori inconsapevoli, partecipano.

             .

Paranoia

paranoia seconda edizioneIl Complesso Alfa, la tua perfetta e meravigliosa e felice dimora futuristica, vive idillicamente grazie al tuo migliore amico, il Computer! Tu sei un Risolutore, un individuo scelto dal Computer per combattere, snidare e distruggere i traditori mutanti comunisti che minacciano dall’interno questo stupendo complesso. Ovviamente non sei da solo, il Computer ti ha assegnato questo compito insieme ad altri individui. Che sono traditori mutanti e comunisti. E oltretutto ricordati che anche tu sei un mutante traditore comunista. Che ovviamente cerca di distruggere gli altri prima di essere scoperto e essere ucciso a sua volta.
Stai sempre all’erta! Non fidarti di nessuno! Tieni pronto il tuo laser!

.

Rogue Trader

rogue-traderNella tetra oscurità del lontano futuro c’è solo Guerra… E chi approfitta di questo per arricchirsi. Un’astronave, un antico ma estremamente influente Mandato di Commercio e un cambio di “scala” rispetto ai giochi di ruolo più tradizionali, in Rogue Trader i giocatori interpreteranno un Mercante Corsaro e i suoi più fidi seguaci, compagni e consiglieri. Ricchezza, onore, potere, influenza: vi sono infinite possibilità e desideri nel cuore dei Mercanti Corsari, e il Mandato è quello che consente loro di ricercarle. Dentro, ma soprattutto fuori dai confini dell’Imperium…

.

Rolemaster

RolemasterGioco di ruolo fantasy “generico”, adattabile e molto, molto elaborato. Esistono molte espansioni con specifiche ambientazioni, ma la forza di questo sistema è la possibilità di personalizzazione praticamente totale. Essendo un sistema concentrato solo su un gioco di ruolo di genere fantasy, questo consente di ottenere ancora maggiore possibilità nella determinazione dei personaggi o dell’universo rispetto ad altri giochi generici più “universali” (come GURPS). Il sistema di gioco è davvero completo, estremamente dettagliato e soprattutto preciso nel ricreare praticamente ogni tipo di personaggio desiderato. Questa sua caratteristica è talmente dominante da essere considerata, oltre che un grandissimo pregio, anche un difetto. Le meccaniche sono precise e realistiche ma numerose, e l’apprendimento delle stesse può richiedere un tempo non indifferente.

.

Runequest (II edizione)

Runequest IIRunequest è un gioco di ruolo fantasy abbastanza tradizionale, molto elaborato senza essere eccessivamente complesso, realistico e con molti punti originali sia nel sistema di regole che nell’ambientazione (canonica quanto generica o suggerita). Come tutti i giochi fantasy realistici bisogna sempre considerare bene la situazione prima di gettarsi a testa bassa in uno scontro, ma il sistema di combattimento è creato apposta per lasciare molto spazio a tattiche e strategie per i giocatori tramite una vasta lista di manovre effettuabili durante i combattimenti. Altro punto innovativo è la grandissima diffusione della magia, dato che è estremamente facile per qualunque tipo di personaggio possedere almeno un certo numero di incantesimi o capacità magiche già ad inizio partita. La diffusione della magia (di diversi generi) è anche uno dei punti forti dell’ambientazione tradizionale, ma il gioco stesso è abbastanza generico da essere adattato a quasi ogni ambientazione.

 

Savage Worlds

Savage WorldsUn gioco di ruolo universale, veloce, adattabile e incentrato sull’azione. La definizione di gioco fast furios e fun (FFF) fa parte della stessa presentazione dello stesso gioco, e considerato quante volte è ripetuto va a finire che è vero. 😆 Il gioco ha un sistema leggero che si adatta in maniera da azione/narrativa a qualsiasi tipo di contesto o ambientazione, ma rende al meglio per avventure d’azione. Il nucleo base del gioco si adatta nelle varie ambientazioni aggiungendo, rimuovendo o modificando alcune caratteristiche, sfruttando al massimo l’adattabilità del sistema per personalizzare anche lo stile di gioco in tutte le ambientazioni o contesti possibili.

.

Shadowrun

shadowrun 20th anniversary edition (4th)Gioco di ruolo fantasy/cyberpunk, caposaldo nel suo genere. Prendete le razze fantasy più tradizionali (elfi, nani, orchi, troll), aggiungete un futuro invaso dalla tecnologia e dalla rete, e giocate il tutto “sul filo del rasoio”: ecco a voi Shadowrun. Portatevi moltissimi D6 perché ne serviranno davvero tanti, il gioco sfrutta solo quei dadi ma ne richiede davvero tanti. Ad alcuni l’accoppiata di fantasy + cyberpunk potrebbe non piacere e il ragionamento a priori è comprensibile, ma dategli una chance. Soprattutto se ricordate il vecchio videogioco omonimo! 😉

.

Sine Requie (anno XIII)

Sine RequieA differenza degli altri sistemi di regole, Sine Requie è un Mondo, più che un regolamento. La sua particolarità più vistosa è quella di usare le carte da gioco e i tarocchi invece che dadi, ma riserva molte altre sorprese. La sua ambientazione è ricchissima, coinvolgente ed estremamente curata. Il Mondo presentato dagli autori si incentra sull’evoluzione della storia europea dopo il “Giorno del Giudizio”, il 6 Giugno 1944, giorno dove i morti si sono rialzati affamati della carne dei vivi. E non crediate che questi Morti siano facili avversari, perché non si fermeranno mai. MAI. Sparargli in testa non servirà, dovrete bruciarli, distruggerli con l’acido, sciogliere le carni o farli letteralmente a pezzi. Ogni ambientazione prevede dettagli aggiuntivi e informazioni supplementari per i diversi generi di partita che si possono organizzare. Bellissimo gioco di ruolo (italiano) ad ambientazione horror.

Sine requie seconda edizione

skinner-sine-requie-seconda-edizioneLa seconda incarnazione di Sine Requie anno XIII è ancora più mortale della precedente, con molti modi differenti in cui il vostro personaggio può espirare l’ultimo alito di vita. Che sia fame, disidratazione, soffocamento, fatica, infezioni o la brutalità dei Morti, il Sine ha fatto tesoro di anni di feedback e si mostra in questa nuova edizione più affamato che mai. In questa edizione le meccaniche degli arcani maggiori sono inoltre le stesse utilizzate nel Paese dei Balocchi, gioco indipendente nonostante le palesi similitudini e anche sempre maggiori somiglianze in termini di regolamento.

– sine-requie-sanctum-imperiumSanctum Imperium: Lo stato italiano è crollato dopo il giorno del giudizio, ma il Vaticano, dimostrando una forza e una fermezza completamente inaspettate, decise di prendere il potere e mettersi alla guida del territorio italiano. In relativamente poco tempo la penisola venne ri-conquistata ai Morti, e portata in una sorta di medioevo utopico dove la tecnologia è bandita all’uomo comune ed esclusivo appannaggio degli ecclesiastici, gli stessi ecclesiastici che governano incarnando potere sia temporale e spirituale.

– 4reichIV Reich: Il IV Reich è quello che rimane della Germania dopo il 6 giugno 1944 e dopo il crollo del III Reich. In esso sono esasperati tutti i concetti e gli ideali del nazionalsocialismo, che in questa ucronia non è mai stato sconfitto, essendo la seconda guerra mondiale terminata non vincitori e sconfitti, ma con il risveglio dei Morti e il crollo di ogni società non abbastanza forte da opporvisi. Il III Reich non ce la ha fatta, ma dalle sue ceneri è sorto il IV Reich, ancora più rigido, autoritario ed estremista del precedente.

– Sine_requie_SovietSoviet: dopo il giorno del giudizio, Stalin ha portato il suo popolo alla salvezza nelle città-alveare, immense città di metallo costruite sottoterra dove il comunismo è portato all’estremo e l’individualità cancellata. Il popolo, diviso in classi, vive chiuso in queste città di ferro, lamiere e neon dalla luce traballante da anni, guidati da Z.A.R., un calcolatore meccanico che incarna perfettamente il comunismo e guida senza alcuna possibilità di errore tutti i figli della madre russia sotto il suo braccio meccanico.

– sine requie - terre perduteTerre Perdute: Tutti quegli Stati in cui il Risveglio ed il fuoco della guerra impedirono alla civiltà umana di resistere alla furia dei Morti sono attualmente chiamate “Terre Perdute”. Sono luoghi molto vasti, selvaggi e pericolosissimi. Infatti, non solo vi imperversano ogni genere di Morti, molti di questi in branchi, ma bisogna guardarsi anche da animali feroci ed altri umani sopravvissuti. E spesso i sopravvissuti possono essere più pericolosi dei morti, perché non è con la carità che il (raro) uomo medio delle Terre Perdute sopravvive. All’interno delle Terre Perdute vi sono alcune comunità relativamente sicure, alcune di queste nomadi, ma sono comunque una rarità rispetto alla vastità di Morti e trappole cittadine abbandonate.

Regno di osiride - sine requieRegno di Osiride: successivamente al Risveglio, in Egitto comparvero anche Morti di antichissima origine, conservatosi fino ai giorni nostri come mummie naturali create dal deserto o artificialmente dagli antichi egizi. Una di esse, Ramesse III, si è risvegliato nella sua vera essenza, quella di Faraone. Quindi, di un Dio. Il Regno di Osiride è appunto la terra dell’antico egitto, governata di nuovo dal suo giusto sovrano, che ha sconfitto la morte ed è ricomparso sulla terra come Incarnazione di Osiride per guidare il suo popolo attraverso tutta l’eternità.

– SineRequieUSAU.S.A.: non si sa molto, in europa, di quello che sia accaduto in America successivamente al risveglio. Anzi, in realtà non si sa nulla di preciso successivamente alle numerose esplosioni atomiche avvenute sul suolo americano successivamente al Giorno del Giudizio. Molte voci parlano di un luogo idilliaco dove il Risveglio è stato finalmente sconfitto, dove non bisogna lottare giorno per giorno per la sopravvivenza di tutti, di un luogo dove finalmente si può vivere nuovamente in pace. E le navi arrivate dall’America ed equipaggiate di tutto punto per trarre in salvo verso il suolo americano i superstiti europei sembrano confermare questa versione… Giusto?

Trono del Crisantemo– Trono del Crisantemo: Se già a proposito degli U.S.A. in Europa si conosce poco o niente, ancora meno si sa a proposito di quello che è accaduto nell’Impero del Sol Levante. Contro ogni previsione, il Giappone è sopravvissuto al Risveglio, e la sua società si è adeguata risentendo, in proporzione agli eventi avvenuti sul suolo europeo, in maniera minore di quanto molti potessero aspettarsi. Chiaramente il Grande Imperatore Celeste, massima autorità dell’Impero, ha avuto un grosso ruolo nell’organizzazione e nella creazione del suo nuovo impero…

il-paese-dei-balocchi-sine-requiePaese dei balocchi: Questo manuale è sia un’espansione per Sine Requie che un gioco di ruolo indipendente, collocato interamente nel Paese dei Balocchi, il regno dove dall’alba a mezzanotte gli abitanti vivono. Quanto è facile leggere superficialmente questa parola. I personaggi giocanti sono gli abitanti di questo incredibile e onirico luogo, dove un immenso orologio solca il cielo al posto della luna o del sole, dove incredibili e lussureggianti foreste sono circondate da perenni steppe innevate alternate a gigantesche città costruite in un grosso pavimento di legno di balsa tarmato. Incontrerete cavalieri, briganti, pirati, damigelle, streghe, folletti e chissà quante e quali altre creature, dove essere un burattino significa molto di più di quello che un primo impatto possa lasciar immaginare. Perfettamente affiancabile ai burattini come erano presentati nei vari manuali di Sine Requie.

,

Sistema Sperimentale D20

g07_d20Il primo sistema di regole non si scorda mai, nemmeno se il crudele ordine alfabetico lo ha voluto quasi in fondo a questa lista. Sistema house-made basato sul dado a venti facce, realistico e veloce. La base del D20 System è semplice e chiara a tutti, ma il sistema completo aggiunge moltissime tabelle, comparazioni e eccezioni alla casistica generale che questo sistema semplificato non possiede. Non si va alla ricerca di una totale ricostruzione della realtà, ma di una guida realistica e veloce che lasci il giusto spazio all’interpretazione, senza però un regolamento a tratti troppo approssimativo come a volte accade nei sistemi di narrazione.

j .

Star Wars Saga Edition

Star_Wars_Roleplaying_Game_Saga_Edition_Core_RulebookEdizione compatta in un manuale dalla strana (e scomoda) forma quadrata, ma comprendente tutto il necessario per immergersi nell’universo di Star Wars! Tutto quello che può servire per giocare in questo universo e entrare a far parte del fluire della Forza è in questo manuale (e chiaramente, volendo, nelle numerose espansioni). Gioco di ruolo D20 System che sfrutta un regolamento decisamente revisionato e “snellito” confronto all’edizione precedente, tutto a favore di un gioco più rapido e di più facile immedesimazione.

 d  a

Stormbringer

StormbringerGioco di ruolo fantasy ispirato ai più celebri romanzi di Michael Moorcock, la saga di Elric di Melnibonè. Gioco vecchiotto ma decisamente di qualità, basato sul sistema Basic (o BRP, Basic Role-Playing system) con qualche piccola caratterizzazione decisamente azzeccata per consentire la creazione di personaggi di qualsiasi potenziale all’interno dei Regni Giovani, dai giovani e inesperti avventurieri fino a guerrieri-sacerdoti dalle potenzialità paragonabili allo stesso Elric o superiori. Estremamente interessante il conflitto tra Legge e Caos all’interno dell’ambientazione. Ad un approccio superficiale “Legge” e “Caos” potrebbero ricordare gli analoghi allineamenti di D&D o simili, ma in questo mondo rappresentano vere e proprie forze costituenti in perenne contrasto e lotta, al punto che dalla loro stessa contrapposizione deriva l’equilibrio del mondo materiale.
Il gioco ovviamente rende al meglio nell’ambientazione da cui è stato creato, ma moltissimi spunti possono essere comunque interessanti anche applicati a fantasy più generici o non ambientati all’interno della saga di Elric.

   a

Sulle tracce di Cthulhu

Sulle tracce di CthulhuGioco di ruolo horror-investigativo basato sulla cosmologia di H.P. Lovecraft, che riprende l’ambientazione, i temi e gli sviluppi del gioco “Il Richiamo di Cthulhu” ma sostituendo il sistema Basic (o BRP, Basic Role-Playing system) con il Gumshoe, molto più veloce e narrativo. Questo sistema non si concentra sulla difficoltà nella raccolta degli indizi, ma sulla loro interpretazione. Non è possibile “perdere” un indizio, magari importante, solo per uno scadente risultato di dadi. Tutt’altra storia ovviamente è interpretarlo nella maniera giusta, soprattutto cercando di mantenere saldo il proprio equilibrio mentale mentre i collegamenti con i Miti iniziano a manifestarsi…

   .

Toon

copertina TOON gioco di ruoloIn parole povere, Toon è il gioco di ruolo dei cartoni animati, dove i personaggi sono … beh, sono i protagonisti di un cartone animato, sia inventato che ripresi da un classico o qualcosa di già esistente. Non un film di animazione, beninteso, ma proprio i protagonisti di un episodio di uno dei tanti cartoni esistenti. Ovviamente la fittizia “realtà” di questi cartoni (pensate a Tom & Jerry, Gatto Silvestro, Willy il coyote…) viene ricreata durante queste sessioni. Per fare un esempio, è impossibile morire. Essere schiacciati da una cassaforte provocherà il ben noto “effetto fisarmonica” al personaggio, ma in poco tempo egli sarà perfettamente di nuovo in grado di agire normalmente. “Agisci prima di pensare” è una delle massime del gioco, e potete facilmente immaginare le altre. Gioco estremamente veloce e pensato per sessioni che difficilmente dovrebbero durare più di un’ora, il tempo di gioco suggerito è infatti lo stesso degli episodi tipici dei cartoni animati, dai 20 ai 40 minuti.

.

Uno Sguardo nel Buio

Uno sguardo nel buioGioco di ruolo fantasy decisamente vecchiotto, semplice e nato in origine come libro-game, questo sistema di regole è stato (attenzione attenzione!) un precursore di molte tematiche che successivamente sarebbero state considerate come esclusive o quasi dei giochi di narrazione. La versione base prevede pochissime regole e consente un’immersione nel gioco immediata, quella avanzata qualche regola e opzione in più ma comunque estremamente semplice ed intuitivo.

.

Urban Heroes

Urban HeroesPortare una maschera non è mai stato così pericoloso. Siamo vicini alla fine del 2012, e ormai da quattro anni sulla terra imperversano, con nomi e costumi dall’epico al patetico, sempre più persone dotate di capacità sorprendenti. Alcune di esse si sono riunite in gruppi (es: The Amazing Men of America) per combattere tutte le minacce che attentino alla vita del prossimo, e risiedono sicuramente negli eroi epici. Altri, sfruttando le loro capacità, tentano di seminare il caos o l’anarchia, o usano le loro capacità semplicemente per dei crimini. E tra questi alcuni, in parte non per colpa loro, non possiedono un controllo totale delle loro capacità… Sistema innovativo e originale per immergersi in un gioco di ruolo dall’alto contenuto di superpoteri!

–         Blackout - Urban Heroes Blackout: le cause non sono ancora chiarite, ma il 21 dicembre 2012, quando qualche pazzo predicava la fine del mondo, una serie di esplosioni hanno causato un Blackout di portata mondiale. Ogni macchina elettronica, generatore di corrente o congegno analogo ha cessato di funzionare. E questo, per tutto il mondo, significa il caos… Ma nel mondo, molte persone non sono esattamente “persone” normali… E adesso? Cosa succederà al Mondo che conosciamo? Cosa ha causato questo immenso Blackout?
Questa espansione di Urban Heroes fornisce un’ambientazione molto particolare in cui la storia presentata nel manuale base prende una brusca piega… insieme a tutti i personaggi dell’ambientazione.

urben heroes

#UrbanHeroes: Seconda edizione di Urban Heroes, che vede la luce a Lucca 2014 dopo un Kickstarter di successo e molto sostegno da parte di giocatori e appassionati! Nuova veste grafica, manuale interamente a colori, aggiornamenti sul sistema di regole e moltissimo materiale di background in più!

 .

Vampiri: la Masquerade

vampiri-la-masqueradeQuesto gioco di ruolo dei primi anni ‘90 è sicuramente uno dei capisaldi del genere e dei giochi di narrazione, estremamente diverso dalla maggior parte degli altri giochi per ambientazione, regole, e soprattutto per l’approccio alla partita. La “vita” dei vampiri è oscura, marchiata dal loro progressivo allontanamento dall’umanità, da catene di intrighi inimmaginabili, da follia e da spietata lucidità come da egoismo e fanatico fervore tanto nei vizi quanto nelle “virtù”. Il gioco sprona proprio in questa direzione, accentrandosi sull’introspezione e sullo sviluppo dei personaggi tanto quanto sugli intrighi politici, esterni ai giocatori… Ma anche interni. Persino i tuoi compagni potrebbero star complottando contro di te… “Role-play, not roll-play”.

.

Warhammer Fantasy Roleplay (II ed. italiana)

Warhammer Fantasy GDRLe terre dell’Impero e del vecchio mondo sono pronte ad essere visitate non più in sole battaglie campali, ma in tutta la loro decadenza, la loro ricchezza e la loro complessità. Gli abitanti del vecchio mondo sono tutti presenti, Uomini, Cavalieri Bretoniani, folli Maghi tentati dal potere del Chaos, ributtanti mutanti o viscidi e subdoli Skaven, gli uomini-ratto, insieme ad orchi, nani, elfi, mezz’uomini e altro ancora. Il mondo di Warhammer Fantasy si presta molto bene ad essere l’ambientazione di un gioco di ruolo, soprattutto per gli amanti dei fantasy un po’ più cupi e meno tradizionali. Dettaglio praticamente unico del gioco, le “carriere” dei personaggi, molto più malleabili delle classi e perfettamente adatte a seguire l’evoluzione temporale del PG, che potrà facilmente decidere nuove carriere da intraprendere una volta completato lo studio della sua attuale.

.

Warhammer Fantasy Roleplay 3rd edition

fantasy_flight_warhammer_roleplayEdizione in fortissimo contrasto con le precedenti per scelte davvero estreme. Cambiano tutte le regole, il sistema di gioco, le carriere, TUTTO. Warhammer Fantasy è sempre lo stesso universo, ma affrontato tramite un gioco di ruolo che si avvicina ai giochi da tavolo in quanto a materiale di gioco. Schede, carte, token e un sistema che sfrutta dadi custom per un’immersione davvero particolare nel fantasy della Games Workshop.

 

West!

west - copertinaWest! è un gioco di ruolo ambientato (indovinate?) nell’Old Wilde West, e basato su un sistema di regole che usa unicamente carte da gioco e unicamente il gioco del poker. L’intenzione di ricreare l’atmosfera di quella ambientazione attinge anche a quelli che sono i punti di forza e i tratti più noti di questa ambientazione, arrivando a fare di una mano di poker il sistema centrale attraverso cui si effettuano test, combattimenti e azioni all’interno del gioco. Niente fantasy, niente magia, niente alieni, niente sovrannaturale. Solo fagioli, pistole, polvere e carte da gioco.

c

World of Warcraft GDR

wowGDRChi non ha come minimo sentito parlare delle terre di Kalimdor, Lordaeron, Khaz-Modan e Azeroth? I lavori della Blizzard sono sempre di ottima qualità, quindi perché non sfruttare il D20 System (ufficiale, quello di D&D) per trasformare un videogioco in un gioco di ruolo? Questa frase farà inorridire i puritani sostenitori della versione informatica/MMORPG, ma fidatevi, se apprezzate l’ambientazione, ne vale decisamente la pena! Il sistema di D&D, con pochissime modifiche, rende estremamente bene per i personaggi tipici del mondo di Warcraft, sia per i personaggi giocanti che per gli avversari o i mostri! La tecnologia in questo mondo ha una presenza molto marcata, e anche così è ovviamente nel gioco di ruolo. Siete dei guerrieri stanchi dei maghi che vi bombardano a distanza? Compratevi un fucile a canne multiple e vomitategli un inferno di pallettoni di piombo addosso! 😉 Oppure storditelo con un colpo sacro: funziona benissimo!

.