L’Incontro X, il peso delle Virtù all’interno delle trame nascoste

 

“C’è qualcuno?”

 

Il Padre Superiore della Chiesa della Temperanza di Uran, Padre Jelal, si voltò verso la navata principale, credendo di aver sentito un rumore. Ma i sensi dovevano averlo ingannato, dato che non vi era anima viva lungo la sua Chiesa. Qualcosa però attirò la sua attenzione.

Al centro della navata, vicino al tappeto, sembrava esserci qualcosa per terra. Un rotolo di pergamena chiuso, a priva vista.
Jelal si guardò ancora una volta intorno, osservando attentamente la sua chiesa. Le vetrate erano state coperte e protette, adesso che la maggior parte dei suoi fratelli era partita, così come alcuni quadri e i più antichi e delicati dei mosaici. Poche candele erano accese, ma a sufficienza a fornire una discreta illuminazione all’interno della chiusa struttura di pietra.

Lentamente, l’anziano chierico si avvicinò alla pergamena.

Era sicuramente un foglio di pergamena chiuso, e il sigillo di ceralacca non portava alcun simbolo né insegna.
Lo sollevò da terra, e, dopo aver controllato l’eventuale presenza di ostacoli di natura magica che ne prevenissero la lettura o causassero danni al portatore, la aprì.
La grafia era sinuosa, delicata, e molto sottile.

 

Non vi porteremo parole di avviso, né di conforto per la vostra perdita, né di sostegno per la vostra causa.

Noi siamo al di sopra di tutto questo, e quando arriveremo saremo scesi da voi solo per prendere quello che è nostro di diritto, uno dei tanti tasselli della nostra unica e indivisibile persona, entità, intelligenza e presenza.

Ma ricordate, fedeli del vostro tempo e del vostro spazio, che solo due delle vostre “Virtù” sono presenti nel mondo che non basa la sua fede sulle virtù. Nei nostri viaggi abbiamo raccolto un mazzo di carte che rende perfettamente conto di quello che dico, e per rendere più presenti le mie parole, allego a questo messaggio una copia della vostra carta. La seconda virtù non ne ha bisogno, voi invece si.

Quella che voi chiamate fede nella Temperanza ha sminuito il vero significato delle parole che usate.

Questo, con la vera fede nella Regina Bianca, non sarebbe mai accaduto.

Lysander

 

 

Aprendo la pergamena, una carta era caduta per terra.

 

 

Era solo una carta, ma mentre cadde, portò con se un peso molto più grande, nemmeno paragonabile alle pesanti pietre della Chiesa.

Le luci delle candele, tremolando, illuminavano la Chiesa, e tutte le opere non coperte da teli o tendoni… Compresa la statua posizionata sopra l’altare, statua che viene considerata dai fedeli come rappresentazione della Temperanza stessa, anche dai fedeli non ordinati, e che quindi non conoscono il Vero Nome della Virtù.

Raffigurava una donna, in abito da festa e da sposa, con lunghi capelli e una corona di rose sulla testa.

Sorrideva.

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Orthega ha detto:

    Ora svengo. Anche se questo potrebbe non essere collegato, io per sicurezza svengo.
    *sviene*
    -Grendell Stark

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *