Trent’anni Dopo, Nuvole e Riposo

 

Sogno spesso momenti come questi.

La vicinanza che vedo in loro non è quella fisica, ma quella dovuta alla condivisione.

La condivisione di un valore, un’idea, un’immagine, un desiderio, una canzone, un piatto di pasta piuttosto che di pollo, ma sempre insieme.

Si può essere a mezzo metro senza aver niente a che fare,

ma si può anche essere tutti in un’unica stanza ed essere veramente Vivi.

Sono giovani… Che invidia.

 

Ah, già, ho anche letto una lettera scritta da Tan! (non indirizzata a me, ovviamente… Cavolo quanto sono invecchiato. Una volta non mi facevo così tanto gli affari degli altri).

 

C’è un gran caldo qui dentro non so se è la fiamma che sta arrovellando questo pezzo di ferro o il tepore che si prova dopo intensi momenti passati con le persone care.. io penso la seconda! è per questo che mi piace pensare che la spada che mi sto impegnando a forgiare stia nascendo sotto il segno dell’amicizia. Mi sento molto sereno a pensare a quello che solitamente invece mi affanna e non so quanto essere grato ai miei amici per questo, quante cose mi stanno aiutando a capire! Pezzo di ferro, eri sino a poco tempo fa conosciuto per quello che saresti potuto diventare, ti chiamavano con un nome che voleva dire tutto e niente, come noi cavalieri. Ho sempre pensato con tristezza a quella persona un po’ più sensibile o forse un po’ più speranzosa delle altre che un giorno seduta ad uno scrittoio in penombra, magari dopo lunghi attimi passati a guardare la sua lucente spada o l’armatura riposta con cura accanto al giaciglio si è accinta con coraggio ad esporsi al mondo: io credo che il codice sia nato così, dai sogni di un uomo che ha visto la corruzione dilagare ed i nomi screditati, un uomo che ha provato a scrivere ciò in cui la sua vita e le sue esperienze lo hanno portato a credere, i suoi valori, i suoi scopi..molti parlano del codice come se fosse un maglio e dei cavalieri come se fossero spade o lance modellate su quella via già percorsa e sicura. Quell’uomo ha capito, ha capito che sarebbe stato frainteso, che molti si sarebbero lasciati affascinare dal pensiero di trovare una strada facile..eppure ha avuto il coraggio di provare ad aiutare tutti quanti, di trasmettere ciò che aveva dentro! I cavalieri sono come te, io sono come te mio caro ferro arroventato ed il maglio non è il codice ma la nostra vita, i nostri amici assieme ai quali cresciamo!

Ho passato giorni bellissimi e quasi non sento la stanchezza del cammino che abbiamo fatto tanto sono pieno di quella calda sensazione che ti lasciano le risate di gruppo!

Non hanno prezzo il sorriso ed il coraggio di Harujion che canta o condivide con noi i suoi pensieri o la profondità di Karnik, schietta e non contaminata dalla boria di chi si atteggia da saccente ed anche l’atteggiamento da scavezzacollo di Gwenn (quel testone!) che nasconde una persona molto sensibile che con gli occhi di un gatto di strada ci tiene tutti vicini (facendo sempre un gran casino!)..

Mia cara spada che stai nascendo, questo mi stanno lasciando questi giorni con i miei amici, come te il mio nome sta prendendo una strada (che sto costruendo con loro)! Io sono Tan e sono amico di Gwenn, di Harujion, di Karnik, sono un cavaliere.

Grazie ragazzi

Tan

 

 

Già che c’ero non ho sbirciato solo la lettera…

 

Per prima cosa, Gwenn si era fatto un nuovo amico…

… solidarietà tra sfigati, seghini e flosci, a quanto pare. (ma Gwenn riferisce, a differenza dello Sgagna Sgagna senza palle, di non essere floscio)

 

 

Poi, ovviamente, non sono mancati le tipiche condivisioni al Fotocromatografo, un simpatico apparecchio in grado di proiettare immagini in movimento…

… peccato che le reazioni, nonostante alcuni avessero già sperimentato questo strano mezzo di comunicazione, siano state le più disparate.

 
E infine, la notte in locanda…

… Ma come diavolo hanno fatto a finire in quella locanda, e per di più dormendo sul pavimento???

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *